cerca CERCA
Martedì 11 Maggio 2021
Aggiornato: 10:40
Temi caldi

Teva lancia nuova grafica confezioni farmaci, al via campagna informativa

13 aprile 2021 | 18.06
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Una nuova grafica migliorata, più chiara e in grado di facilitare la riconoscibilità dei farmaci, con l'obiettivo di favorirne un'assunzione sempre più corretta e consapevole. Teva, azienda farmaceutica leader nei farmaci equivalenti e biologici, ha presentato oggi in occasione del digital talk 'Teva per te. Quando il design è al servizio della salute', all'interno dell'edizione 2021 del Fuorisalone, la nuova veste grafica delle sue confezioni e dato il via a una campagna di informazione - 'Teva per te' - sui media tradizionali e sul web, per presentare la novità del restilyng, messo a punto a partire da indagini ad hoc sulle esigenze dei pazienti e degli operatori sanitari: 4mila persone ascoltate nel mondo, 400 in Italia.

Si è trattato di un approccio, come ha spiegato Umberto Comberiati, Business Unit Head Teva Italia nel corso dell'incontro, "fondato sul design thinking, con la progettualità quale leva preziosa di innovazione, a fare la differenza. Da lì la scelta dell'azienda di puntare sul Fuorisalone, tra gli appuntamenti più attesi e prestigiosi nel mondo del design su scala internazionale, quale piattaforma di lancio di un posizionamento inusuale in ambito farmaceutico". La campagna 'Teva per te', che parte oggi sulle principali testate e sui canali digitali, "esprime la volontà di essere sempre più vicini ai pazienti e, lavorando insieme a medici e farmacisti, dare risposte immediate a temi come aderenza terapeutica, gestione delle cronicità e appropriatezza d'uso. Anche attraverso una confezione che parla chiaro", ha aggiunto Comberiati.

In Teva "l'obiettivo che ci poniamo quotidianamente è quello di innovare per creare valore per i pazienti e per i nostri partner del sistema sanitario. E lo facciamo grazie all'ascolto di tutti quei bisogni insoddisfatti, non solo di oggi, ma cercando anche di prevedere quelli di domani, perché i nostri stakeholder sono al centro di ogni nostra decisione", afferma Hubert Puech d’Alissac, amministratore delegato Teva Italia. "Il miglioramento delle grafiche delle nostre confezioni - ha aggiunto - nasce proprio da questa spinta continua a innovare e a migliorare la vita di chi ci circonda, da sempre intrinseca nel Dna della nostra azienda, con l'obiettivo ultimo di permettere ai pazienti di avere una maggior comprensione e consapevolezza della terapia che assumono e quindi di favorirne una maggiore aderenza".

Secondo Claudio Cricelli, presidente nazionale della Società italiana di medicina generale e delle cure primarie (Simg), intervenuto alla presentazione di oggi, "le terapie croniche sono utilizzate da pazienti anziani con multimorbilità e pluriterapia. La facile riconoscibilità della confezione e del suo contenuto, la continuità dell'aspetto esteriore ha la medesima importanza della qualità della composizione e della qualità produttiva. Sosteniamo ogni iniziativa che migliori la riconoscibilità del farmaco, la sua identificabilità e il suo dosaggio favorendo la continuità, l'aderenza e la persistenza della terapia".

Fiorenzo Corti, vice segretario nazionale della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), ha spiegato che "come medico di famiglia manifesto apprezzamento per i concetti di ascolto e di fiducia che hanno caratterizzato il percorso di creazione della nuova grafica delle confezioni di farmaci di Teva. Ascolto e fiducia contraddistinguono la nostra quotidiana professionalità, come medici di fiducia delle persone che ci hanno scelto liberamente e come medici che fanno dell'ascolto uno dei principali driver della propria attività clinica". Dal canto suo Antonio Gaudioso, presidente nazionale di Cittadinanzattiva, ha apprezzato l'iniziativa "perché lavorare sul design e sulla possibilità di identificare meglio il prodotto è un elemento di forza sia per la sicurezza che per l'informazione dei cittadini, due aspetti che ci stanno molto a cuore e che accompagnano il dialogo e il rapporto di fiducia, imprescindibile, con il medico di riferimento".

Per Alfredo Procaccini, vice presidente vicario Federfarma, l'iniziativa di Teva "è estremamente apprezzabile sia perché va incontro ai bisogni informativi dei cittadini sia perché costituisce un valido supporto all'attività di informazione e orientamento svolta dalle farmacie". Infine Maria Ernestina Faggiano, del consiglio direttivo della Società italiana di farmacia ospedaliera (Sifo), ha ricordato che "per il farmacista ospedaliero la confezione dei medicinali rappresenta uno degli strumenti per la gestione del rischio clinico, in particolare quando si ha a che fare con farmaci ad altro rischio; la sicurezza dei pazienti è una priorità per il Ssn e la corretta gestione del farmaco anche attraverso miglioramenti dei confezionamenti può prevenire errori in corso di terapia farmacologica".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza