cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 22:39
Temi caldi

Thyssen, uno dei due manager è in carcere in Germania

02 luglio 2020 | 21.58
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Uno dei due manager tedeschi della ThyssenKrupp condannati dalla giustizia italiana è in carcere in Germania. La notizia arriva dai media tedeschi, che avrebbero ricevuto la notizia dalla procuratrice di Essen, Annette Milk. Lo rende noto il direttore di 'Sicurezza e Lavoro', Massimiliano Quirico che lo scorso 26 giugno con la sindaca di Torino, Chiara Appendino, aveva accompagnato una delegazione di familiari delle sette vittime a Palazzo Chigi per incontrare il premier Conte e il ministro della Giustizia, Bonafede dopo la notizia che ai due manager è stata concessa l'ammissione al lavoro esterno.

Ancora non si sa, sottolinea Quirico, se si tratti di Harald Espenhahn o Gerald Priegnitz ma, precisa, entrambi devono scontare una condanna a cinque anni di carcere per il rogo alla ThyssenKrupp di Torino del 6 dicembre 2007, in cui morirono, appunto, i sette operai.

"Era ora - commenta Quirico - che si ponesse fine, o almeno si iniziasse a porre fine a una situazione davvero paradossale. A quattro anni di distanza dalla sentenza definitiva della Cassazione, uno dei manager tedeschi inizia a scontare la pena, pur con una durata inferiore rispetto a quanto stabilito dalla giustizia italiana e con il privilegio della semi-libertà immediata. Attendiamo la seconda incarcerazione per scrivere la parola fine a una delle più tristi vicende giudiziarie che hanno riguardato le morti sul lavoro in Italia".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza