cerca CERCA
Martedì 17 Maggio 2022
Aggiornato: 11:00
Temi caldi

Golf: Woods, bello tornare e voglio giocare ancora a lungo

30 novembre 2016 | 14.21
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Lo statunitense Tiger Woods - Xinhua

"E’ bello essere qui e tornare a giocare, cercherò di dare il massimo per poi vedere come sarò messo domenica. Ci sono ancora delle incognite, ma saprò dare delle risposte giorno per giorno a me stesso e a chi mi segue. E’ certo che voglio giocare a lungo o, almeno, fin quando il fisico me lo permetterà". Tiger Woods è pronto a tornare in campo dopo 16 mesi nell’Hero World Challenge (1-4 dicembre) sul percorso dell’Albany Resort, a New Providence nelle Isole Bahamas.

"E’ vero, in alcuni momenti ho pensato al ritiro -aggiunge l'ex numero uno del mondo-. Non potevo quasi alzarmi dal letto e quindi ritenevo impensabile poter tornare a eseguire movimenti a 120 miglia orarie. In questi mesi di stop ho sentito l’affetto di tante persone in particolare dei giocatori che mi hanno incoraggiato a rientrare in campo a tutti i costi". Nel torneo, giunto alla 18esima edizione e organizzato dallo stesso Woods attraverso la sua Fondazione, giocheranno solo 18 campioni selezionati, di cui 16 tra i primi 28 della classifica mondiale e due invitati, lo stesso Tiger e Zach Johnson.

Difende il titolo Bubba Watson, la cui forma lascia un po’ a desiderare, ma è comunque difficile difendere il titolo quando in gara ci sono lo svedese Henrik Stenson, numero uno europeo, l’inglese Justin Rose, campione olimpico, Dustin Johnson e Jimmy Walker, major champions stagionali insieme a Stenson. E ancora, Jordan Spieth, Patrick Reed e il giapponese Hideki Matsuyama, tutti nella top ten del world ranking, o anche Rickie Fowler e il sudafricano Louis Oosthuizen, bravi e imprevedibili.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza