cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 12:05
Temi caldi

Tirrenia: operativa linea merci Genova-Livorno-Catania-Malta

14 novembre 2016 | 15.47
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Il porto di Catania

Sempre più collegamenti, anche all’estero. Tirrenia potenzia i collegamenti tra la Sicilia e la Penisola, e si affaccia Malta. A partire da oggi è operativa la linea Genova-Livorno-Catania-Malta, con l’obiettivo di rafforzare l'offerta verso e dalla Sicilia e Malta. Un servizio pensato con gli autotrasportatori e realizzato per gli stessi professionisti del settore, con una programmazione oraria pensata per rispondere alle esigenze delle aziende che, con l’incremento delle rotte, avranno la possibilità di ottimizzare le loro operazioni.

L’obiettivo del Gruppo Onorato Armatori, si legge nella nota, è offrire la possibilità anche alle imprese medio piccole di riiniziare a operare al massimo delle loro potenzialità, facendo sì che il mercato si evolva in piena autonomia. Nel dettaglio verranno garantite tre corse settimanali da Genova a Catania, tre da Livorno a Catania, e altrettante da Catania a Genova e da Catania a Livorno, che saranno effettuate in tempi commerciali ottimali. La tratta Catania-Malta-Catania, invece, avrà due partenze a settimana.

Mercoledì prossimo è programmato il primo arrivo a Catania, mentre il battesimo a Malta si terrà sabato mattina. L'obiettivo è di intensificare la frequenza di queste linee già dai prossimi mesi. Per questa nuova tratta verranno utilizzate due ro-ro: l’Eliana Marino e il Via Adriatico, navi ad alta velocità ed elevata capacità di trasporto. In particolare l’Eliana Marino opererà il servizio su Malta. Il Via Adriatico si caratterizza per la capacità di ospitare sino a 75 autisti in 25 cabine triple, offrendo un’importante opportunità anche ai mezzi guidati.

Una presenza, quella di Tirrenia in Sicilia, datata ormai 80 anni con le storiche linee Ravenna-Catania (diventata poi Ravenna-Brindisi-Catania), Napoli-Palermo e Cagliari-Palermo, alle quali si aggiunge ora una nuova tratta che completa e arricchisce ulteriormente la grande offerta della Compagnia nel Mediterraneo. E con la prospettiva di ampliamento delle rispettive reti commerciali, il Gruppo Onorato Armatori punta a fornire in futuro un’offerta sempre più coordinata con il network già offerto da GNV sia sulla Sicilia orientale che su quella occidentale.

I nuovi servizi offerti vanno ad aggiungersi ai collegamenti già esistenti. Attualmente, infatti, Tirrenia, oltre alla Sicilia e alle Isole Tremiti, offre una pluralità di rotte da e per la Sardegna per 365 giorni all’anno, collegando i quattro principali porti dell’Isola con Genova, Livorno, Civitavecchia, Napoli e Palermo.

"C’è sempre più Sicilia nelle rotte di Tirrenia che ha deciso di puntare fortemente sul suo nuovo hub di Catania", sottolinea Alessandro Onorato, consigliere delegato al commerciale del Gruppo Onorato Armatori. "Il nostro focus principale è quello di fornire un servizio di alto livello in termini di tempi di resa e cura dei mezzi. Vogliamo dare a tutti i trasportatori la possibilità di viaggiare sulle nostre navi e lavorare nel miglior modo possibile, insomma creare nuove opportunità per tutti, continuando ad investire sulla Sicilia".

Questo progetto, aggiunge l'ad di Tirrenia, Massimo Mura, "si basa sullo sviluppo di due hub, quello di Livorno e quello di Catania perché riteniamo importante sviluppare, consolidare e fare sistema con gli stakeholder locali, avendo comunque già tre linee storiche che servono l’isola. E poi c’è Genova che rappresenta un porto storico per il Gruppo Onorato, sia con Moby che con Tirrenia, servendo la Corsica e la Sardegna da molti anni, e ora con questa nuova rotta pure la Sicilia".

Il nostro obiettivo, conclude, "è fornire una ulteriore opportunità ai clienti basandosi su queste prospettive offrendo un servizio ad altri due mercati, quello siciliano e quello maltese. Offriamo un servizio maggiormente dedicato ai ro-ro e ai rotabili, mettiamo a disposizione una gamma di servizi rivolta ad aree merceologiche di vario genere".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza