cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 20:26
Temi caldi

Torino, Luci d'Artista distrutte dai vandali. Bufera su post Fb

05 novembre 2017 | 16.45
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Danno e beffa nei confronti di tutti cittadini, ancor prima che dell’amministrazione". Così in un lungo post su Fb la sindaca di Torino, Chiara Appendino, commenta l’atto vandalico che ha rotto in buona parte nella notte tra sabato e domenica le ‘Luci d’Artista’  installate nei giorni scorsi in piazza Montale, nel quartiere periferico delle Vallette, proprio con l’obiettivo di riqualificare l’area. Le luci sono state prese a sassate.

"Da che era stato portato avanti un tentativo, seppur simbolico, di ridare luce e colore a quella piazza, ci siamo svegliati stamattina con uno spettacolo, se possibile, ancor più desolante del precedente - commenta Appendino - quando abbiamo scelto di riportare cultura e bellezza nelle periferie attraverso l’installazione delle Luci d’Artista lo abbiamo fatto con un intento ben preciso: dimostrare che Torino è una grande città, dove non ci sono zone di serie B, dove l’arte, la cultura e la bellezza sono un diritto di tutte e tutti".

Sottolineando che "l’elitarismo di chi vede la cultura come appannaggio di pochi, le linee di confine sociali e i malcelati distinguo non ci appartengono e non ci apparterranno mai", Appendino annuncia di aver già parlato con l’assessora alla Cultura, Francesca Paola Leon, e di aver deciso che "non solo quelle luci verranno ripristinate, ma che in quella piazza la Città di Torino sarà ancora più presente, con iniziative feste, giochi e molta più luce".

"Lo faremo finché avremo le risorse per farlo. Lo faremo perché quella piazza continuerà ad essere di tutte le cittadine e di tutti i cittadini che hanno capito che i beni comuni sono da coltivare e difendere, non da vandalizzare", conclude Appendino. 

E' bufera intanto sulle dichiarazioni del presidente del Circolo dei Lettori, Luca Beatrice, sull’atto vandalico. In un post su Fb, Beatrice ha scritto: "Ci sarebbe davvero da discuterne seriamente. Le #lucidartista vandalizzate e distrutte alle Vallette. Per decenni sono state rispettate e amate dai torinesi. Ora a qualcuno per puro spirito demagogico è venuto in mente di portarle in periferia. Ci sono luoghi dove la bellezza e la cultura non arrivano; vanno lasciati al loro triste destino".

Parole che hanno provocato la reazione del consigliere comunale 5 Stelle, Massimo Giovara, che sempre su Fb boccia le dichiarazioni come "affermazioni da bar" e chiede le dimissioni di Beatrice.

"Può un’istituzione come il circolo dei lettori essere presieduta da chi predica l’esclusione e la marginalizzazione come necessaria?" chiede l’assessora alla Cultura della Città di Torino, Francesca Leon.

Per il vice sindaco di Torino, Guido Montanari, il post di Beatrice è “triste e incommentabile". “Identificare un intero quartiere con alcuni delinquenti è davvero operazione di basso profilo - sottolinea - Stupisce che tali argomentazioni siano portate avanti da chi qualche strumento, appunto culturale, dovrebbe averlo...”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza