cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 10:21
Temi caldi

Torre Maura, "la gente è disperata"

03 aprile 2019 | 10.13
LETTURA: 2 minuti

"La gente è disperata", perché "ci siamo sentiti abbandonati". Così un componente del 'Cominato Inquilini Torre Maura'. Testimonianza che si aggiunge alle altre arrivate dopo le tensioni e le proteste nel quartiere alla periferia est di Roma per l'arrivo di alcune famiglie rom in una struttura di accoglienza. "La notte scorsa è venuto qui il capo di Gabinetto Castiglione", spiegando che "avrebbero portato via i rom. Non abbiamo dormito, presidiamo" ha aggiunto uno dei tanti residenti ancora davanti all’ingresso del centro protetto dai poliziotti del Reparto Mobile.

La guerriglia della notte ha tolto la voce ai più che sono tornati in via dei Codirossoni: chi in ciabatte, chi con tute infilate in tutta fretta. "Ai pochi extracomunitari che ancora sono nella struttura, un tempo polo fisioterapico funzionante, si sono aggiunti almeno 75 rom. Che stanno ancora qui, anzi li abbiamo visti a fare colazione".

"Noi restiamo qui - incalza Rita, una residente - ci siamo dati il cambio con chi ha fatto la notte. Finché non li mandano via non molliamo. Gli hanno dato 7 giorni di tempo per andarsene, aspettiamo".

"Finché resta in piedi, questa struttura sarà per noi sempre un problema - spiega Carlotta -. Dentro è uno schifo adesso, e pensare che è stata una casa degli studenti e poi una struttura ospedaliera che aiutava chi aveva problemi. Adesso hanno trovato il modo di farci i soldi, mettendoci gli extracomunitari prima e i rom poi".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza