cerca CERCA
Domenica 13 Giugno 2021
Aggiornato: 00:27
Temi caldi

Toscana: al via nuovi criteri per cig in deroga

06 agosto 2014 | 10.32
LETTURA: 2 minuti

Previsti dal decreto ministeriale.

alternate text

I nuovi criteri per l'accesso alla cassa integrazione e alla mobilità in deroga, introdotti dal decreto interministeriale appena firmato, sono stati recepiti dalla Regione Toscana con una circolare predisposta dal settore lavoro per rendere operativo il decreto. "Anche se abbiamo espresso in più occasioni forti dubbi e contrarietà su alcune delle novità inserite nel decreto - spiega l'assessore alle Attività produttive, Credito e Lavoro, Gianfranco Simoncini - abbiamo deciso, responsabilmente, di informare subito tutti sulle nuove regole in modo da impedire confusioni o peggio incertezze e blocchi delle procedure a danno dei lavoratori toscani".

"Resta il fatto - avverte - che alcuni dei requisiti e criteri di accesso introdotti non sono condivisibili, come quelli sui requisiti di 'anzianità' di lavoro, sull'esclusione degli studi professionali, ma anche sull'assenza di un periodo transitorio e sulla retroattività di alcune norme. Per questo, ho già convocato, per il 3 settembre, un incontro della commissione Lavoro della Conferenza delle Regioni per una valutazione definitiva del testo del decreto, da presentare in Conferenza delle Regioni. E prima ancora riunirò in agosto la Commissione tripartita per una valutazione comune con parti sociali e sindacati".

Fra le novità previste dal decreto, già in vigore dal 1° agosto, vi sono: la possibilità di richiedere il trattamento di cig in deroga solo per le imprese definite dall'articolo 2082 del Codice civile, escludendo così, ad esempio, gli studi professionali e le organizzazioni senza scopo di lucro; l'incremento dell'anzianità aziendale necessaria per accedere agli ammortizzatori, che passa da un minimo di 90 giorni a un minimo di 8 mesi per il 2014 che diventano 12 a partire dal 2015. E, ancora, viene limitata a 11 mesi per il 2014 e a 5 mesi per il 2015 la durata complessiva della fruizione della cig in deroga (fino ad oggi di 12 mesi), mentre la limitazione della durata del trattamento di mobilità in deroga viene fissata in un massimo di 7 mesi per il 2014.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza