cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 00:24
Temi caldi

Toscana: Asl Firenze, plasma arricchito contro il Lichen scleroso

12 maggio 2014 | 17.31
LETTURA: 2 minuti

Firenze, 12 mag. (Adnkronos Salute) - Infiltrazioni di plasma autologo ricco di piastrine (Prp) per la cura delle dermatosi cutanee e mucosali note come Lichen scleroso (Ls). E' il trattamento sperimentale condotto "con ottimi risultati" in regime ambulatoriale al Servizio di colposcopia e patologia vulvare dell'ospedale Santa Maria Annunziata di Firenze, comunica l'Asf.

Il Ls è un disturbo che interessa l'area anogenitale. Il sintomo prevalente è il prurito, cui seguono bruciore, dolore spontaneo, secchezza cutaneo-mucosa, difficoltà durante la minzione (disuria) e disturbi dolorosi durante l'attività sessuale (dispareunia). Causato da più fattori, il Ls si ritiene comunque che coinvolga il sistema immunitario nelle diverse fasi evolutive della malattia. Oggetto di discussione è l'associazione tra Lichen scleroso e carcinoma vulvare: studi rilevano - sottolinea l'Asl di Firenze - una presenza di Ls in aree prossime alle lesione cancerigne con una frequenza che varia tra il 45 e il 60%, mentre sembra assestarsi intorno al 6-8% l'evoluzione maligna di tale dermatosi.

Il trattamento sperimentale rigenerativo condotto fra il 2011 e il 2014 su 30 pazienti, da Riccardo Rossi, che opera nella struttura di Ginecologia di Ponte a Niccheri diretta da Alfio Frizzi, mira a ridurre o eliminare la sintomatologia, migliorando le caratteristiche di atrofia e sclerosi della malattia vulvare e tenendo sotto controllo il decorso della patologia senza ausili farmacologici. La metodica, approvata dal Comitato di bioetica della Asl di Firenze, si è basata sull'impiego di Prp autologo. Il procedimento stimola la rigenerazione tissutale e modula la risposta infiammatoria locale. Dopo l'infiltrazione vulvare tutte le pazienti hanno potuto lasciare l'ambulatorio e tornare in breve tempo alle loro attività. Nel corso del trattamento con Prp, e maggiormente a fine ciclo, si è osservato una scomparsa quasi totale della sintomatologia pruriginosa e della sensazione di secchezza cutaneo-mucosa; è anche nettamente diminuito il dolore spontaneo con parallela ripresa e miglioramento dell'attività sessuale e, di conseguenza, anche della qualità della vita di relazione.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza