cerca CERCA
Lunedì 25 Ottobre 2021
Aggiornato: 19:54
Temi caldi

Toscana, dopo 30 anni torna il simbolo del Pci alle elezioni

21 agosto 2020 | 17.34
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Foto Fotogramma - FOTOGRAMMA

Dopo trent’anni il simbolo del Pci tornerà sulle schede elettorali della Toscana in occasione delle prossime elezioni regionali del 20 e 21 settembre prossimi. "Tra poche ore in Toscana - annuncia su Facebook Marco Barzanti, segretario regionale del Pci e candidato alla presidenza della Regione - presenteremo la lista per partecipare alle elezioni regionali e comunali. Attenderemo le valutazioni delle commissioni elettorali ma, dalle nostre verifiche la documentazione è completa secondo le norme di legge. Ringrazio ora tutte le Federazioni, le Sezioni, le Compagne e i Compagni che hanno lavorato sacrificando famiglia e tempo libero per il partito. Ringrazio tutti gli autenticatori per la loro disponibilità e per averci consentito la raccolta delle firme (oltre 3400 quelle raccolte".

Barzanti dice grazie anche "ai cittadini che hanno firmato per il Pci, consentendoci di raccogliere le firme necessarie. Grazie per averci dato la possibilità di riportare il simbolo storico, quello vero del Pci sulla scheda elettorale dopo 30 anni". L’ultima volta che la bandiera rossa con la falce e il martello sovrapposta alla bandiera italiana con la scritta Pci, sono stati sulle schede alle elezioni regionali in Toscana è stato nel maggio 1990. Il Partito comunista, guidato dal segretario nazionale Alboresi, è stato ricostituito nel 2016 a San Lazzaro di Savena in provincia di Bologna, a due passi dal complesso della Bolognina dove Occhetto nel 1989 interruppe la storia di quella che è stata la più grande forza politica organizzata del mondo del lavoro non solo in Italia ma in tutto l'Occidente.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza