cerca CERCA
Venerdì 07 Ottobre 2022
Aggiornato: 14:37
Temi caldi

Totti: "Mai cacciato un allenatore né remato contro qualcuno"

27 settembre 2016 | 14.19
LETTURA: 4 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

"Io non ho mai cacciato via un allenatore né fatto venire un tecnico che volevo. Non ho mai comandato nessuno, faccio parte del gruppo e ho sempre remato nella direzione della società, mai contro qualcuno. Ho sempre guardato le persone a testa alta, sono coerente con me stesso". Lo ha detto Francesco Totti, capitano della Roma, ai microfoni di Sky nel giorno del suo quarantesimo compleanno.

"Auguri Capità"! Da Bova a Gerini, da Amendola al barbiere: tutta Roma per i 40 anni di Totti

"Le discussioni ci sono, non dico quotidianamente. Ma se non ci fossero non sarebbe normale. Però finisce tutto lì", ha aggiunto il numero dieci, che si è anche soffermato sul momento più difficile del suo amore con la Roma: "Quando c'era Capello, subito dopo lo scudetto, sono stato molto vicino ad andare al Real Madrid. Quella era la strada dove avrei proseguito la mia carriera. In Italia non sarei andato, per rispetto della gente. Avevo bisticciato col presidente e chiesto alcune cose che lui non voleva. Poi la famiglia e gli amici più stretti mi hanno fatto riflettere su tante cose che sicuramente a Madrid non avrei trovato".

"Ringrazio tutti veramente di cuore, non me lo sarei mai aspettato un tributo così importante - ha detto Totti parlando degli auguri ricevuti per i suoi 40 anni - Fa piacere perché sono miei colleghi, anche se alcuni di altri sport. Sono icone mondiali e questi auguri mi gratificano tanto". Fra i tanti messaggi arrivati al capitano della Roma vi è anche quello di Leo Messi, che gli ha augurato di continuare a giocare ancora per due anni.

"Non so se riuscirò ad accontentarlo, ma ringrazio anche lui infinitamente - ha aggiunto il numero dieci - L'ho conosciuto di persona ed è veramente quello che vediamo, un fenomeno anche fuori dal campo. Ogni tanto ci mandiamo dei messaggi, sono contento di tutti questi estimatori in tutto il mondo. Vuol dire che qualcosa di buono ho fatto in questi anni".

"Non so come ho fatto ad arrivare fino a questo punto", ha ammesso Totti parlando della sua lunga carriera. "Ho sempre cercato di essere un professionista serio, non ho vizi e cerco sempre di dare il massimo durante gli allenamenti. Qualche infortunio mi ha condizionato e frenato per alcuni anni. Ma la voglia, la passione e il divertimento ancora ci sono. Me ne rendo conto quando vengo qui durante la settimana con il sorriso. Momenti difficili ne ho passati, soprattutto quando vieni da un infortunio o quando c'è stato il problema di rinnovare il penultimo contratto. C'è stato un momento che ho pensato davvero di cambiare squadra, poi il cuore, gli amici e la famiglia mi hanno aiutato a riflettere e fortunatamente sono ancora qui a dire la mia sul campo verde".

Alla domanda su quale sia stato il giorno più bello della sua carriera, Totti ha risposto: "Penso l'esordio in Serie A, perché da lì è partito tutto. La persona cui sono più affezionato? Candela lo frequento tuttora, è uno dei più cari amici. Di nemici ce ne sono tanti, ma ho sempre rispettato tutti". Anche Alex Del Piero, bandiera ed ex capitano della Juventus, gli ha mandato un messaggio di auguri ricordando il suo sfottò dopo un 4-0 alla Juve. "Quel 4-0 se lo ricorda bene... Sono contento perché siamo veramente amici, lo siamo sempre stati. Non c'è stata mai concorrenza fra noi, abbiamo sempre cercato di raggiungere gli obiettivi insieme e penso che l'obiettivo calcistico più importante lo abbiamo raggiunto", ha sottolineato riferendosi al Mondiale del 2006.

I messaggi di affetto nel giorno dei 40 anni sono arrivati da ogni parte del mondo: "Stamattina ho detto ai miei colleghi che volevo staccare il telefono e darmi malato per non vedere e sentire nessuno. Poi pensandoci bene è un giorno importante che non torna più e ho voluto raccogliere tutte queste cose belle e tenerle dentro di me".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza