cerca CERCA
Mercoledì 27 Gennaio 2021
Aggiornato: 01:02

Sostenibilità: trasformare in eco la propria casa, ecco come/Focus

23 gennaio 2015 | 15.03
LETTURA: 4 minuti

Da come ridurre gli sprechi d'acqua ed energetici a come utilizzare la lavatrice e pulire i pavimenti. Per rendere la propria abitazione ecocompatibile basta qualche accorgimento senza bisogno di grossi lavori o spese eccessive

alternate text
(Infophoto)
Roma, 23 gen. - (AdnKronos)

Basta qualche piccolo accorgimento per trasformare in eco la propria casa. I consigli su come rendere la propria abitazione ecocompatibile, senza bisogno di grossi lavori o spese eccessive, arrivano dalla guida promossa da Ermesambiente Emilia Romagna . Si inizia su come ridurre gli sprechi di acqua. In particolare, può essere utile applicare opportuni riduttori di flusso al rubinetto della doccia e dei lavandini. Dall'acqua poi si passa ai consumi energetici: evitare di lasciare in stand-by il televisore e altri elettrodomestici; utilizzare lampadine a fluorescenza piuttosto che a incandescenza. Consigliate anche le lampade a Led.

E non solo: utilizzare elettrodomestici efficienti. Per quanto riguarda, per esempio, il frigorifero scegliere se possibile modelli certificati come classe A, A+ o ancor meglio A++ che garantiscano bassi consumi. Se si possiede un sistema di riscaldamento autonomo, secondo la guida, è necessario mettere a punto la caldaia richiedendo l’intervento di un tecnico autorizzato. In ogni caso fare sempre attenzione al termostato. Ogni grado in meno può contribuire a ridurre la Co2 prodotta.

Nel caso in cui si utilizzi un modello troppo vecchio e si decida di cambiare la propria caldaia è consigliabile sostituirla con una caldaia che funzioni con la combustione di biomasse. In particolare i pellets sono una buona soluzione. Si tratta infatti di cilindretti formati da segatura pressata ricavata da scarti della lavorazione del legno con una maggiore resa energetica e bassi costi (10-20 euro al quintale).

Il massimo consumo della lavatrice è connesso al riscaldamento dell’acqua quindi per risparmiare energia è fondamentale impostare programmi con temperature non troppo elevate (comprese tra 30 e 60°C); il ciclo a 90 °C fa raddoppiare i consumi di elettricità. È consigliato inoltre effettuare sempre lavaggi con l’elettrodomestico a pieno carico.

Inoltre, preferire modelli di lavatrice provvisti di doppio attacco per l’acqua che possono essere alimentati direttamente con acqua già riscaldata da una caldaia a gas o, meglio ancora, da collettori solari, una opzione che permette di dimezzare i consumi e accorcia sensibilmente i tempi di lavaggio eliminando la fase del riscaldamento elettrico dell’acqua.

Se si possiedono mobili in legno evitare l’utilizzo di insetticidi, fungicidi e protettivi a base chimica. Contro i tarli e insetti che attaccano il legno è preferibile ricorrere a rimedi naturali. Tappare i buchi con la cera, utilizzare aria calda a 60 °C per allontanare i parassiti. Anche l’olio di lavanda può aiutare a tenere lontani ospiti indesiderati. Per il benessere del legno invece si può usare la cera d’api.

Per la pulizia dei bagni utilizzare disincrostanti naturali a base di acidi organici (citrico, acetico, lattico), tensioattivi di origine vegetale e oli essenziali. Può essere utilizzato anche l’aceto puro diluito in acqua molto calda. Inoltre, la guida consiglia di usare detergenti naturali dedicati alla pulizia di pavimenti, piatti, stoviglie o per l’utilizzo in lavatrice. Quando si fa il bucato, usare l’aceto al posto dell’ammorbidente. Pulire l’aria con le piante ed evitare l’utilizzo di deodoranti chimici che possono avere effetti nocivi a lungo andare.

Infine, c'è l’inquinamento acustico: basta l’applicazione di pannelli di sughero sui muri per evitare fastidiosi rumori. Per quanto riguarda gli infissi è consigliato l’utilizzo di legno massello (trattato con oli, lacche e cere naturali) unito all’applicazione di doppi vetri. Questo consentirà oltre che un riparo dal rumore anche una ridotta dispersione termica.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza