cerca CERCA
Martedì 06 Dicembre 2022
Aggiornato: 18:36
Temi caldi

News to go

Trasporto aereo, Codacons: "Tariffe biglietti aerei fuori controllo"

26 settembre 2022 | 11.17
LETTURA: 2 minuti

"Su base annua i prezzi dei voli intercontinentali sono aumentati del 176%, quelli internazionali del 128,1%"

"Crisi energetica e prezzi alle stelle mandano fuori controlli le tariffe del trasporto aereo, al punto che oggi per un viaggio di sola andata si arriva a spendere fino a quasi 5mila euro a biglietto". Lo denuncia il Codacons, che ha svolto una indagine per capire quanto costi oggi spostarsi in aereo.

Gli ultimi dati Istat, rileva l'associazione dei consumatori, "ci dicono che su base annua i prezzi dei voli intercontinentali sono aumentati del 176%, quelli internazionali del 128,1% mentre i voli europei costano il 110,8% in più. Verificando sul campo attraverso le apposite piattaforme che mettono a confronto le tariffe dei biglietti, si scopre che per volare ad ottobre da Roma Fiumicino a Pechino si spende, scegliendo l’opzione più veloce con 2 scali, la bellezza di 4.734 euro per un viaggio di sola andata. Sempre partendo da Fiumicino, servono circa 2.000 euro per arrivare a Sidney (1 scalo), 1.603 euro per andare a Buenos Aires con un volo diretto, mentre per Tokyo bastano 950 euro (1 scalo). Molto più economico volare su New York: il prezzo del biglietto di sola andata parte da 539 euro".

Non va meglio sul fronte dei voli europei: "la tratta Roma-Oslo parte da 422 euro, per andare a Londra Heathrow il biglietto costa almeno 369 euro, mentre per raggiungere Helsinki occorre preventivare una spesa minima di 276 euro. Ma il salasso investe anche i viaggi verso altre capitali: il volo Roma-Tel Aviv costa 309 euro, quello per Istanbul 225 euro, per Casablanca la spesa minima è di 200 euro", analizza il Codacons. Il caro-energia, sottolinea il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, "ha investito come uno tsunami il comparto del trasporto aereo determinando una crescita mostruosa delle tariffe. Con i biglietti a questi livelli, il rischio è che sempre meno italiani potranno permettersi di partire e visitare capitali europei e paesi stranieri, con immensi danni sul fronte del turismo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza