cerca CERCA
Sabato 01 Ottobre 2022
Aggiornato: 10:28
Temi caldi

Trattative con fondi, diverse bad bank con 'copertura' Cdp

28 novembre 2015 | 19.18
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Trattative serrate fra Tesoro, Bankitalia, advisor e fondi specializzati nell'acquisto di crediti in soffere nza: sono tutti "potenziali soci per diverse bad bank". Secondo quanto riferiscono all'Adnkronos fonti vicine al dossier, registra "costanti passi in avanti" il lavoro di mediazione che si sta portando avanti per arrivare "a definire le condizioni" per la costituzione "degli strumenti più adeguati" alla "cessione ordinata" dei 'non performing loans' delle banche italiane.

L'approdo finale, come emerso anche da indiscrezioni di stampa, non sarà più la costituzione di un unico veicolo, una asset management company, ma una serie di nuove società, replicando di fatto lo schema già messo in atto con il decreto che ha consentito il salvataggio di Banca Marche, Cariferrara, Carichieti e Banca Etruria. In questo scenario, entrerebbe in scena Cdp, che potrebbe fornire la garanzia sui bond che le newco emetterebbero per finanziarsi.

Non potendo offrire una garanzia pubblica, secondo lo schema bocciato da Bruxelles, si spiega, "l'opzione individuata è ora quella di ricorrere direttamente al mercato, con la 'copertura' di Cdp". La conseguenza è che "le condizioni per le banche che cedono crediti deteriorati saranno inevitabilmente meno favorevoli". Ma, assicurano le fonti interpellate, "è questa la strada che può portare a una soluzione definitiva".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza