cerca CERCA
Lunedì 05 Giugno 2023
Aggiornato: 09:05
Temi caldi

Tre nuovi dirigenti per la Questura di Firenze

11 maggio 2023 | 17.34
LETTURA: 3 minuti

Oggi, in via Zara, il saluto di benvenuto del Questore Maurizio Auriemma

alternate text
- (ufficio stampa Questura)

Oggi il Questore di Firenze, Maurizio Auriemma, ha dato il suo benvenuto a tre Primi Dirigenti della Polizia di Stato da pochi giorni assegnati dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza a Firenze, dove andranno a ricoprire incarichi di vertice in importanti uffici della realtà gigliata.

Si tratta della dottoressa Maria Cristina Papa e dei neo promossi Primi Dirigenti Roberto Di Benedetto e Marco Napoli. Laureati tutti e tre in Giurisprudenza, dopo aver vinto il concorso da Commissario, hanno intrapreso carriere diverse, conseguendo ognuno specifiche e settoriali competenze che oggi, con grande entusiasmo accompagnato da una consolidata professionalità, hanno portato i tre dirigenti nella provincia fiorentina.

La dottoressa Papa ha iniziato il suo percorso nella Polizia di Stato sulle volanti e subito dopo all’Ufficio di Gabinetto di Genova, per poi approdare a quello della Questura di Firenze dove per anni, proprio in qualità di Vice Capo di Gabinetto, ha collaborato attivamente alla gestione dell’ordine pubblico in occasione di importanti quanto delicati eventi nonché manifestazioni nazionali e internazionali. Nella città gigliata ha ricoperto negli anni anche ruoli apicali all'Ufficio Immigrazione e all'Ufficio Personale della Questura, fino a quando nel 2021, promossa Primo Dirigente della Polizia di Stato, viene assegnata alla Questura di Livorno. Nella provincia labronica, ha diretto la Divisione Polizia Anticrimine e parallelamente sovrinteso, nella stessa Questura, la Divisione Polizia Amministrativa. Tornata a Firenze, è stata subito assegnata alla Divisione Polizia Anticrimine, incarico precedentemente ricoperto da Alfonso Di Martino, attuale Capo di Gabinetto della Questura di Firenze.

Il dottore Di Benedetto ha invece cominciato la sua carriera a Milano dove, dopo aver lavorato all'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, ha diretto anche il settore operativo del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni di Milano. Dopo aver svolto lo stesso incarico anche a Pescara, ha successivamente diretto le volanti di Teramo, per poi dedicarsi completamente all’attività investigativa. Ha infatti assunto l'incarico di dirigente delle Squadre Mobili di Ascoli Piceno, Verona e Brescia. Nel 2021 è stato assegnato alla Squadra Mobile di Palermo come dirigente della Sezione Criminalità Organizzata e dove ha infine ricoperto l’incarico di Direttore della Sezione Investigativa del Servizio Centrale Operativo del capoluogo siciliano. Promosso Primo Dirigente della Polizia di Stato è stato assegnato alla Questura di Firenze, come Dirigente della Squadra Mobile.

Anche il primo incarico da funzionario del dottor Napoli è stato alle volanti di Milano. Successivamente ha diretto ad Avellino il Commissariato P.S. di 'Lauro'. A partire dal 2011 ha lavorato invece al Compartimento Polizia Ferroviaria di Roma dove ha maturato competenze specialistiche nella incidentalità ferroviaria. Da anni dirige il Nucleo Operativo Incidenti Ferroviari (N.O.I.F), alle dirette dipendenze del Servizio Polfer, seguendo tutta le indagini sui più gravi incidenti ferroviari degli ultimi anni (da Pioltello a Livraga), compreso quello avvenuto nel giugno 2022 a seguito del deragliamento del Freccia Rossa a Roma. Dal maggio 2022 ha lavorato al Compartimento Polfer di Bari per poi arrivare a Firenze come dirigente degli uffici operativi e investigativi (raggruppati nel cosiddetto Ufficio II) del Compartimento Polizia Ferroviaria dove, peraltro, ha assunto anche l’incarico di vice dirigente.

A tutti e tre i dirigenti, i migliori auguri per il nuovo incarico dal Questore della provincia di Firenze e da tutta la Polizia di Stato del capoluogo toscano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza