cerca CERCA
Sabato 28 Maggio 2022
Aggiornato: 15:06
Temi caldi

Enogastronomia: Treviso diventa 'Giardino del gusto' con ristoratori Marca

17 aprile 2015 | 17.52
LETTURA: 4 minuti

Torna 'Treviso: Dripping Taste, L’Arte nel Piatto'.

alternate text

Questo fine settimana, sabato 18 e domenica 19 aprile, dalle 11 alle 20, torna 'Treviso: Dripping Taste, L’Arte nel Piatto', la rassegna, organizzata dal Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana- Confcommercio e Treviso Glocal, nata per celebrare l’incontro tra cibo, arte e cultura, che trasformerà il cuore di Treviso in un vero e proprio 'Giardino del gusto'. Piazza Rinaldi, infatti, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Treviso, ospiterà una due giorni di degustazioni, esposizioni di prodotti tipici e stagionali, orti urbani e gli esclusivi Talk Cooking Show con le performance degli chef del Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana, durante i quali si terranno lezioni con degustazioni ai tavoli, dove gli ingredienti saranno i colori, il piatto la tela e il vino una suadente partitura musicale.

'Treviso: Dripping Taste, L’Arte nel Piatto' nasce dalla volontà di Treviso Glocal di far conoscere sempre più le eccellenze enogastronomiche trevigiane come un sistema trasversale, frutto di un vero e proprio gioco di squadra. Giunta alla sua quarta edizione, la rassegna si ispira al Dripping, la tecnica pittorica degli artisti dell’Action Painting, che consiste nel far cadere i colori direttamente sulla tela distesa a terra; così i colori diventano, nella cucina moderna, gli ingredienti che danno vita, nel piatto, a una vera opera d’arte.

La brigata di Tino Eventi coordinerà i colleghi, testimonial dell’eccellente cucina trevigiana, fra cui (in ordine d’apparizione) gli chef dei ristoranti Al Ringraziamento, Osteria alla Pasina, Locanda Dussin, Ai Sette Nani, Borgo Ronchetto, Al Migò, Tre Panoce, Le Beccherie, Da Domenico alle Grave, DiVino Osteria Trevigiana, Antica Locanda Cappello. Ospite il professore dell’Ist. Alb. 'A. Beltrame', Omar Lapecia Bis, con una sua creazione dedicata all’orto sul balcone. Fra gli ospiti si alterneranno Paola Sorarù, esperta in cucina salutistica, Maurizio Arbusti, esperto in orti verticali, Lorenzo Cadeddu, storico della Grande Guerra, Renato Grando, di Slow Food, storico della ristorazione, Boris Brollo, storico dell’arte, Stefano Campostrini, docente a Ca’ Foscari. Con l’Archivio Storico Beppo Maffioli e la rivista Taste Vin si renderà omaggio al grande gastronomo.

Proprio per la presenza di questi esperti le lezioni di cucina con degustazione si svilupperanno a partire da 5 temi culturali: L’Arte nel piatto, Cucina e salute, il Territorio racconta, La Cucina al fronte e A tavola nel Giardino del gusto. Ovviamente i Talk Cooking Show saranno accompagnati da interessanti approfondimenti sui vini autoctoni trevigiani a cura dei relatori Ais (Associazione italiana sommelier). Il pane a Km Zero è del Gruppo Panificatori Trevigiani.

Piazza Rinaldi, in concomitanza con 'Treviso, Fior di città' e con la regia dell’architetto Paolo Bornello, è stata completamente arredata e trasformata nel 'Giardino del gusto', dove tutta la famiglia può intrattenersi con le fattorie didattiche di Campagna Amica, le esposizioni didattiche del Consorzio agrario di Treviso e Belluno, i 3 Consorzi di Tutela dell’asparago bianco di Cimadolmo Igp, di Badoere Igp, del Radicchio Rosso di Treviso Igp e Variegato di Castelfranco Igp, le creazioni 'green' dei Vivai Celebrin e degustare le creazioni da forno dei maestri pasticceri trevigiani.

Il ricco programma comincia alle 11 e si sviluppa con cadenza oraria fino alle 20 sia sabato che domenica. Tutte le informazioni, la possibilità di prenotare i posti a sedere e altre sorprese su www.trevisodrippingtaste.it e sulla pagina dedicata Facebook.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza