cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 18:50
Temi caldi

"Troppe bottiglie di vetro", polemica su controlli a Torino

04 giugno 2017 | 20.00
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Foto Adnkronos

Passata la fase dell'emergenza e del soccorso ai feriti, è polemica politica su quanto accaduto ieri sera in piazza San Carlo dove un'ondata di panico ha provocato il fuggi fuggi della folla assiepata per assistere davanti a un maxi schermo alla finale di Champions League Real Madrid-Juventus. "Zero controlli, venditori abusivi ovunque che hanno riempito di vetro, rivelatosi letale, la piazza. Quello che è accaduto stanotte non può essere insabbiato, ci sono delle responsabilità di qualcuno e noi pretendiamo che emergano", sottolinea il capogruppo della Lega Nord in Sala Rossa che chiede che domani la prima  cittadina, Chiara Appendino, venga a riferire in Sala Rossa.

Sulla vicenda interviene anche il leader dei Moderati, Giacomo Portas, che osserva: "Non è pensabile che sia possibile fare entrare bottiglie di vetro a manifestazioni del genere. In raduni di questo tipo bisogna adottare le stesse precauzioni adottate negli stadi durante le partite". Chiarezza sull'accaduto la chiede anche il parlamentare piemontese di Fi, Lucio Malan, per il quale vanno accertate anche "le carenze nell’organizzazione della piazza: evidentemente la folla era troppa, le vie di fuga troppo poche, il divieto di entrare con le bottiglie non fatto rispettare".

Anche l'assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta, su Fb dopo essersi complimentano con quanti si sono attivati per gestire l'emergenza, afferma: "Mi permetto di aggiungere che non si può pensare di lasciare senza controllo la circolazione di bottiglie in vetro in eventi di massa come quello che ha radunato la folla in piazza San Carlo: moltissimi feriti riportano lesioni anche per colpa dei vetri e questo si sarebbe facilmente potuto evitare".

Per il capogruppo del Pd in Sala Rossa, Stefano Lo Russo "qualcosa non è palesemente funzionato nella macchina organizzativa. A quanto pare - scrive su Fb -  le vie di fuga erano ostruite e migliaia di bottiglie di vetro, presenti in piazza, hanno eluso i controlli. Occorre andare in fondo - aggiunge - e capire cosa sia successo e di chi siano le responsabilità. Crediamo necessario che la sindaca venga a riferire domani sull'accaduto".

Per il radicale Silvio Viale, "resta  il fatto che, come dopo lo Statuto (l'incendio del cinema torinese che nel 1983 provocò 64 morti , ndr) , anche per le manifestazioni di questo tipo dovrà cambiare qualcosa" mentre per FdI-An, Augusta Montaruli e Maurizio Marrone sottolineano  che "dopo  aver pensato alle cure dei feriti, sarà necessario individuare i responsabili delle pesanti falle nella gestione dell'ordine pubblico e nell'applicazione dei regolamenti, a partire dalla presenza di migliaia di bottiglie di vetro in vendita  in piazza". Infine, il capogruppo di Fi in Sala Rossa, Osvaldo Napoli auspica che "quanto accaduto ieri sera dovrebbe indurre tutte le forze politiche e le società che organizzano eventi mediatici di massa a studiare nuove modalità di gestione".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza