cerca CERCA
Martedì 07 Dicembre 2021
Aggiornato: 22:17
Temi caldi

Droga: Ancona, 70 kg eroina erano su camper con a bordo coppia e i 4 figli

21 luglio 2014 | 15.41
LETTURA: 3 minuti

Il mezzo fermato al porto di Ancona, di ritorno dalla Grecia. La droga avrebbe reso sul mercato al dettaglio circa sette milioni. Si indaga per accertare se dietro alla coppia, incensurata, non agisca un'organizzazione strutturata per effettuare acquisti economicamente rilevanti

alternate text

Avevano portato con sé i loro quattro figli, di due, otto, nove e 11 anni, su un camper contenente 70 kg di eroina, i due corrieri della droga, marito e moglie, arrestati in flagranza dalla squadra mobile genovese sabato sera ad Ancona. Gli investigatori della squadra mobile di Genova, diretta dal primo dirigente Annino Gargano, avevano avuto informazioni circa l'imminente introduzione in Italia di un grosso quantitativo di droga. Il carico sarebbe arrivato dalla Grecia, i corrieri sarebbero stati dei genovesi camuffati da vacanzieri.

I poliziotti hanno messo sotto controllo tutti genovesi partiti nei giorni scorsi dai porti adriatici su traghetti diretti in Grecia con automezzi capaci di contenere un carico voluminoso. Altrettanto hanno fatto con i genovesi di ritorno dalla Grecia in Italia. In particolare, sabato scorso hanno sottoposto a controllo una coppia partita da Ancona il 4 luglio scorso con un camper e quattro figli piccoli, dai due agli undici anni.

Il cane antidroga, un pastore tedesco, arrivato nelle vicinanze dell'automezzo ha dato segni di eccitazione mai visti. All'interno, in numerosi doppi fondi, erano nascosti 70 kg di eroina. I due, R.D., 44 anni, di Genova-Prà, quartiere del Cep, e M.C., 35 anni, di Chiavari, non hanno precedenti in materia di droga.

Lui ha un precedente per maltrattamenti in famiglia che pare risalgano a una precedente unione. Si calcola che la droga, suddivisa in pacchetti con diverse confezioni, probabilmente proveniente dall'Afghanistan via Turchia-Grecia, sia costata all'acquisto circa 1,5 milioni di euro e avrebbe reso sul mercato al dettaglio intorno ai sette milioni.

Le indagini continuano anche per accertare se dietro alla coppia di corrieri genovesi non agisca un'organizzazione abbastanza strutturata per effettuare acquisti economicamente rilevanti.

L'organizzazione si servirebbe di corrieri incensurati e in grado di reggere la parte degli innocui turisti in viaggio con i bambini. La squadra mobile di Genova è stata coadiuvata nell'operazione da personale della squadra mobile e della polmare di Ancona.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza