cerca CERCA
Mercoledì 22 Settembre 2021
Aggiornato: 08:11
Temi caldi

Trump e quei passi nella Corea del Nord

30 giugno 2019 | 08.35
LETTURA: 3 minuti

Prima una storica stretta di mano con il leader nordcoreano, poi l'attraversamento del confine: "E' stato un grande onore"

alternate text
(Foto Afp) - AFP

Prima una stretta di mano, una storica stretta di mano. Poi qualche passo sul suolo della Corea del Nord, la prima volta per un presidente Usa. Protagonisti Donald Trump e il leader nordcoreano Kim Jong-un durante il loro incontro avvenuto al confine tra le due Coree, nell'area demilitarizzata. "Attraversare questa linea è un grande onore, sono stati fatti grandi progressi, sono state fatte grandi amicizie e questa, in particolare, è stata una grande amicizia", ha detto Trump ringraziano poi il leader nordcoreano Kim Jong-un per aver risposto al suo invito su Twitter e averlo incontrato nella zona demilitarizzata. "Se non si fosse fatto vivo, la stampa mi avrebbe fatto apparire molto male", ha poi aggiunto il presidente Usa. Poi l'invito negli Stati Uniti. Ai giornalisti che gli chiedevano dell'invito negli Stati Uniti rivolto a Kim, Trump ha precisato che intende accogliere il leader nordcoreano "alla Casa Bianca".
Kim Jong Un dal canto suo ha detto di "voler mettere fine ad un passato infelice". Ed ha sottolineato che questa opportunità non sarebbe stata possibile senza "le eccellenti relazioni tra noi due", riferendosi alla sua intesa personale con il presidente americano.

Questo incontro "è solo un passo", aveva commentato Trump atterrato alle 7.30 (ora italiana, le 14.30 ora locale) con l'elicottero Marine One nella zona demilitarizzata. Ma durante il loro storico incontro Trump e Kim Jong Un hanno deciso di riprendere i colloqui tra Usa e Corea del Nord. Nelle prossime settimane verranno istituiti dei gruppi di lavoro da parte di entrambi i Paesi, e quello americano sarà guidato dal segretario di Stato, Mike Pompeo. Trump non ha fornito dettagli specifici sulle questioni che verranno affrontate durante questi colloqui, ma ha sottolineato che le sanzioni contro la Corea del Nord rimarranno per il momento in vigore. Gli Stati Uniti chiedono una completa denuclearizzazione della Corea del Nord e sostengono la richiesta di Seul per un trattato di pace ufficiale tre le due Coree.

L'incontro è stato il terzo tra i due leader dopo il summit del giugno 2018 a Singapore e il loro secondo vertice nella capitale vietnamita Hanoi del febbraio scorso.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza