cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 17:46
Temi caldi

Trump: "Covid meno letale dell'influenza". E Facebook cancella il post

06 ottobre 2020 | 14.31
LETTURA: 1 minuti

Lo scrive il presidente Usa a poche ore dal suo rientro alla Casa Bianca ma il social di Zuckerberg lo rimuove perché viola le regole imposte per limitare la disinformazione sul Covid"

alternate text
(Afp)

In alcune popolazioni il coronavirus è meno letale dell'influenza. Poche ore dopo il suo rientro alla Casa Bianca dopo tre giorni in ospedale a causa del covid, Donald Trump esorta di nuovo così a non farsi spaventare troppo dal virus.

"La stagione dell'influenza sta arrivando - scrive il presidente sui social - Molte persone ogni anno, qualche volta oltre centomila, e nonostante il vaccino, muoiono per l'influenza. Stiamo chiudendo il nostro Paese? No, abbiamo imparato a conviverci, come stiamo imparando a fare con il Covid, che nella maggior parte delle popolazione è molto meno letale".

Ma Facebook ha rimosso il post del presidente. Il portavoce del gigante dei social media Andy Stone ha spiegato che il post è stato rimosso perché in violazione delle regole imposte per limitare la disinformazione sul Covid. Invece Twitter non è intervenuto a rimuovere il messaggio, ma ha segnalato che il cinguettio "ha violato le norme di Twitter relative alla diffusione di informazioni fuorvianti e potenzialmente pericosolose in relazione al Covid 19. Tuttavia, Twitter ritiene che mantenere il tweet accessibile" agli utenti "potrebbe essere interesse pubblico".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza