cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 16:07
Temi caldi

"Trump potrebbe essere dimesso domani"

04 ottobre 2020 | 08.08
LETTURA: 3 minuti

Lo ha detto il dottor Brian Garibaldi, che fa parte del team medico del presidente Usa. Sabato il videomessaggio di Trump dal Walter Reed Medical Center: "Tornerò presto". Venerdì scorso l'ossigeno nel sangue "calato rapidamente". Il direttore del Ce.S.I.: "Possibile Casa Bianca non sia trasparente su salute". Trump e le foto che fanno discutere: riflessi, fogli e orario

alternate text

Trump potrebbe essere dimesso dal centro medico Walter Reed già lunedì. Lo ha detto il dottor Brian Garibaldi, che fa parte del team medico del presidente Usa, spiegando che Trump ha completato sabato una seconda dose di Remdesivir e "oggi si sente bene"."Se continua ad apparire e a sentirsi bene come oggi, la nostra speranza è di dimetterlo e farlo tornare già domani alla Casa Bianca dove potrà continuare il suo ciclo di trattamento", ha spiegato.

Più cauto il medico personale del presidente Usa, il dottor Sean Conley che, in una conferenza stampa del Walter Reed National Military Medical Center a Bethesda, nel Maryland, parla comunque di continui miglioramenti ma, come per qualsiasi malattia, "ci sono frequenti alti e bassi". "Il presidente ha avuto due episodi di cali transitori della sua saturazione di ossigeno", ha aggiunto.

"Trump ha avuto 39 di febbre, ma non voleva andare in ospedale"

Il consigliere alla sicurezza nazionale Usa Robert O'Brien ha detto che, insieme al generale Mark Milley e al segretario di Stato Mike Pompeo, nel tardo pomeriggio aggiornerà il presidente Usa Donald Trump, aggiungendo che questa mattina ha parlato con il capo del personale della Casa Bianca Mark Meadows. "Il presidente sta migliorando e vuole tornare a casa", ha detto O'Brien ai giornalisti poco dopo un'intervista alla Cbs. "Ha guardato la TV, ha lavorato e vuole tornare a occuparsi del popolo americano", ha aggiunto spiegando che questo pomeriggio insieme al generale Milley e al segretario Pompeo aggiornerà Trump in un briefing a distanza sulla politica estera e sulla sicurezza nazionale.

O'Brien ha anche ringraziato il candidato alla presidenza democratica Joe Biden e la sua vice Kamala Harris per le loro parole, "Apprezzo il fatto che Biden abbia detto che lui e sua moglie, la dottoressa Jill Biden, stavano pregando per il presidente e la First Lady", ha detto alla Cbs.

Trump, in un videomessaggio pubblicato ieri sera su Twitter, in cui appare vestito con un abito ma senza cravatta, ha detto che i prossimi giorni saranno il vero banco di prova, ma che già si sente meglio rispetto a prima. "Penso che tornerò presto, perché dobbiamo rendere l'America ancora grande", ha aggiunto il presidente Usa citando uno slogan della sua campagna elettorale. "Sono venuto qui e non stavo bene, ora mi sento molto meglio", ha rassicurato. Nel video girato all'ospedale Trump ha affermato di non avere "altra scelta" che quella di esporsi al coronavirus non potendosi isolare nella Casa Bianca. "Un vero leader deve affrontare i problemi", ha ribadito il presidente degli Stati Uniti. E ha definito "miracolose" le terapie che sta facendo all'ospedale 'dei presidenti', il Walter Reed Medical Center.

"Trump? Possibile Casa Bianca non sia trasparente su salute"

Venerdì scorso l'ossigeno nel sangue "calato rapidamente"

Trump e le foto che fanno discutere: riflessi, fogli e orario

Il focolaio che ha contagiato Trump, la moglie Melania, e numerosi esponenti del Partito Repubblicano con ogni probabilità è scoppiato durante l'evento al Rose Garden in cui il presidente americano annunciò la nomina del giudice Amy Coney Barrett alla Corte Suprema. Come riporta la Cnn, nel cluster sono stati contagiati funzionari dell'Amministrazione come Hope Hicks, consigliere tra i più vicini a Trump (sarebbe stata lei a trasmettere il Covid al presidente) e Nicholas Luna, altro consigliere della Casa Bianca che lavora a contatto con il presidente.

Positivi i senatori repubblicani Mike Lee dello Utah e Thom Tillis del North Carolina. Entrambi fanno parte della commissione Giustizia del Senato e la loro assenza potrebbe mettere a rischio la nomina di Barrett alla Corte Suprema. Anche il senatore dell'Old Party, Ron Johnson, del Wiskonsin, ha il Covid.

Hanno contratto il virus inoltre Ronna McDaniel, la presidente del presidente del Partito Repubblicano, Bill Stepien, capo della campagna elettorale di Donald Trump, e l'ex governatore del New Jersey, Chris Christie. Quest'ultimo ha aiutato Trump a preparare il dibattito con il candidato democratico Joe Biden.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza