cerca CERCA
Domenica 07 Agosto 2022
Aggiornato: 17:13
Temi caldi

Trump: "Su Khashoggi insabbiamento epocale"

24 ottobre 2018 | 08.18
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(AFP)

Per Donald Trump la risposta dell'Arabia Saudita all'omicidio del giornalista Jamal Khashoggi è il "peggior insabbiamento di sempre". "Chiunque abbia avuto questa idea - ha detto Trump - credo che si trovi in grossi guai. E dovrebbe esserlo". Poi, in un'intervista al 'Wall Street Journal', il presidente chiama in causa il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, non escludendo un suo coinvolgimento nell'operazione. "Bene, il principe controlla tutto lì. Quindi, se dovesse essere qualcuno, sarebbe lui" ha affermato Trump, che ha finora detto di credere a quanto sostenuto da Mbs, che ha negato ogni coinvolgimento.

Il segretario di Stato americano Mike Pompeo ha intanto annunciato che gli Stati Uniti "puniranno i responsabili" e si apprestano a revocare i visti di 21 sospetti. Pompeo ha detto inoltre che gli Usa stanno valutando la possibilità di imporre sanzioni contro le persone sospettate di coinvolgimento nell'omicidio. "Questi provvedimenti - ha aggiunto -non saranno l'ultima parola su questa vicenda da parte degli Stati Uniti".

Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha definito ''dolorosa, orribile e ingiustificata'' l'uccisione di Khashoggi. Intervenendo alla Future Investment Initiative, la conferenza sugli investimenti in corso a Riad ribattezzata la 'Davos del deserto', Mohammed bin Salman ha promesso che i responsabili dell'omicidio saranno consegnati alla giustizia. E' la prima volta che Mbs interviene pubblicamente sul caso Khashoggi. Prima di intervenire al forum, il principe ereditario aveva avuto un colloquio telefonico con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, con il quale aveva condiviso la necessità di procedere per far luce su tutti gli aspetti dell'omicidio.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza