cerca CERCA
Martedì 09 Agosto 2022
Aggiornato: 08:42
Temi caldi

Tsarnaev giudicato colpevole per l'attentato alla maratona di Boston

08 aprile 2015 | 20.18
LETTURA: 3 minuti

Trenta capi d'accusa nei suoi confronti, 17 dei quali punibili con la pena di morte fra cui uso di armi di distruzione di massa. La giuria che ha raggiunto il verdetto dovrà decidere se il 21enne di origine caucasica dovrà essere condannato a morte. Il 15 aprile 2013, per lo scoppio di due pentole a pressione piene di chiodi, morirono tre persone e altre 264 rimasero ferite

alternate text
La corte di Boston dove si svolge il processo di Dzhokhar Tsarnaev (Afp)

Dzhokhar Tsarnaev è stato giudicato colpevole per l'attentato alla maratona di Boston in cui il 15 aprile del 2013 morirono tre persone e 264 rimasero ferite sulla linea del traguardo della gara. Contro di lui 30 capi di accusa, 17 dei quali punibili con la pena di morte (fra queste, uso di armi di distruzione di massa). A seguito dell'esplosione di due pentole a pressione piene di chiodi, molti dei feriti hanno perso uno o più arti.

Dovrà ora iniziare una seconda fase del processo in cui la stessa giuria che ha raggiunto il verdetto deciderà se il 21enne di origine caucasica, che ha ammesso di aver pianificato l'attentato insieme al fratello Tamerlan - da cui tuttavia ha detto di essere stato plagiato - dovrà passare la sua vita in un carcere di massima sicurezza o se invece sarà condannato a morte.

L'ex studente è rimasto impassibile per 25 minuti, mentre il giudice dava lettura del verdetto a cui era arrivata la giuria composta da sette donne e cinque uomini dopo undici ore di camera di consiglio, come scrive il 'Washington Post' citando persone ammesse nell'aula in cui si è svolta l'udienza a porte chiuse.

Quattro giorni dopo l'attentato della Maratona, dopo una drammatica caccia all'uomo nei campus di Cambridge, dove gli Tsarnaev hanno ucciso un agente, i due fratelli vengono individuati a Watertown. Dzhokhar viene catturato in una barca parcheggiata dietro la casa dove si nascondeva, scoperto da un residente che ha allertato la polizia. Poche ore prima le forze dell'ordine avevano ucciso il fratello Tamerlan.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza