cerca CERCA
Lunedì 06 Dicembre 2021
Aggiornato: 13:27
Temi caldi

Tumori: malattie sangue quarte a Milano, le donne vivono di piu'

14 marzo 2014 | 16.58
LETTURA: 3 minuti

Milano, 14 mar. (Adnkronos Salute) - I tumori del sangue sono quarti in classifica tra le neoplasie più frequenti a Milano. Ogni 100 casi di cancro diagnosticati in un anno, 7 sono leucemie o linfomi, che per incidenza (nuovi casi per anno) vengono subito dopo i tumori al seno e alla prostata, quelli al colon-retto e i tumori al polmone. "Una frequenza inaspettatamente alta, bilanciata però dai dati di sopravvivenza, che sono nettamente migliori rispetto anche ad altre zone del Nord Italia". E "in particolare, le donne hanno una sopravvivenza del 63% a 5 anni dall'inizio delle cure". Un messaggio di speranza quello lanciato da Enrica Morra, direttore di Ematologia all'ospedale Niguarda di Milano, da una due giorni in corso all'Hotel Michelangelo del capoluogo lombardo, che riunisce i nomi più noti del settore.

Le malattie ematologiche, benché appena fuori dal podio delle più frequenti sotto la Madonnina, stando a recenti dati epidemiologici milanesi non sono tra le prime cause di morte: entrano "in coda alle prime 10", sottolinea Morra. L'età media dei pazienti è 50 anni e gli uomini sono più colpiti delle donne, che rispondono anche meglio ai trattamenti. Strategica nella lotta alle patologie tumorali ematologiche è la presenza di centri ad alto livello di specializzazione. Come pure lo sono, evidenziano gli specialisti, i nuovi modelli di organizzazione multidisciplinare. La Lombardia, per esempio, è all'avanguardia con il Niguarda Cancer Center che "mette insieme tutte le competenze oncologiche e quelle presenti in un ospedale generale su ogni patologia oncologica, consentendo ai malati di ricevere i migliori standard terapeutici e assistenziali". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza