cerca CERCA
Lunedì 16 Maggio 2022
Aggiornato: 22:46
Temi caldi

Tumori: media e cancro, 7 direttori di testata a confronto a Milano

07 aprile 2014 | 13.13
LETTURA: 2 minuti

Milano, 7 apr. (Adnkronos Salute) - C'era una volta il 'male inguaribile', oggi chiamato finalmente con il suo nome perché dal tunnel del cancro si può anche uscire. Per la prima volta il futuro della comunicazione sui tumori sarà analizzato dai direttori di 7 fra le principali testate italiane (Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, La Repubblica, La Stampa, Huffington Post Italia, Rai News 24 e Sky Tg24), in un confronto pubblico in programma giovedì 10 aprile nell'Aula magna dell'università Iulm, Istituto universitario di lingue moderne e comunicazione. Il giornalismo italiano accetta così la sfida lanciata dall'Istituto europeo di oncologia di Milano, in occasione dei primi 20 anni dell'Ieo.

Saranno presenti, tra gli altri, i medici e i ricercatori dello Ieo e gli studenti dei corsi di Scienze della comunicazione e Giornalismo dell'ateneo. "Un omaggio straordinario al professor Umberto Veronesi e all'Istituto europeo di oncologia, che egli stesso ha fondato nel 1994 facendo della comunicazione uno dei suoi credo, e della proiezione verso il futuro uno dei suoi capisaldi", sottolinea l'Irccs di via Ripamonti in una nota.

I 7 direttori a confronto sono Lucia Annunziata (Huffington Post Italia), Mario Calabresi (La Stampa), Ferruccio de Bortoli (Corriere della Sera), Monica Maggioni (Rai News24), Ezio Mauro (La Repubblica), Roberto Napoletano (Il Sole 24 Ore), Sarah Varetto (Sky TG24). Intervengono Giovanni Puglisi, rettore università Iulm, e per l'Ieo Umberto Veronesi, direttore scientifico, il presidente Carlo Buora, l'amministratore delegato Mauro Melis, i condirettori scientifici Roberto Orecchia e Piergiuseppe Pelicci. Conduce Alberto Costa, direttore della European School of Oncology.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza