cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 10:08
Temi caldi

Turchia, derby Galatasaray-Fenerbahce rinviato per timore attacco Is

21 marzo 2016 | 21.53
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Xinhua) - XINHUA

La decisione delle autorità turche di rinviare il derby di ieri a Istanbul tra le squadre di calcio Galatasaray e Fenerbahce sarebbe stata presa per la minaccia di un attacco terroristico simile a quello che era stato pianificato per lo Stade de France di Parigi, lo scorso novembre. Lo hanno riferito fonti dell'intelligence turca citate dal quotidiano Hurriyet.

Secondo le fonti, i jihadisti del sedicente Stato islamico (Is), responsabili dell'attentato di domenica scorsa a Istanbul, pianificavano di colpire lo stadio della città sul Bosforo alla fine della partita, quando i tifosi si accalcano alle uscite. Il piano prevedeva l'intervento di un kamikaze, seguito da spari alla cieca contro la folla.

Una volta ricevuta la notizia del presunto piano, il ministero turco degli Interni, d'accordo con l'agenzia di intelligence, ha deciso prima di far giocare la partita a porte chiuse e poi di rinviare l'incontro, a un'ora circa dal suo inizio. Sempre secondo le fonti, l'obiettivo dell'Is era colpire le celebrazioni per la festività curda di Nowruz (o Nevruz) a Istanbul, che però sono state cancellate proprio per il rischio di attentati. Così il piano è cambiato e nel mirino è finito lo stadio.

L'attacco contro la partita Galatasaray-Fenerbahce sarebbe stato pianificato da Yunus Durmaz, un leader dell'Is conosciuto come 'Emiro di Gaziantep', località nel sud-est della Turchia. Il suo nome di battaglia è Ebu Ali ed è considerato la mente dell'attentato di Ankara del 10 ottobre 2015, che ha ucciso 103 persone.

Uno degli attacchi terroristici dello scorso 13 novembre a Parigi è stato compiuto allo Stade de France, il grande stadio da 81.000 posti che si trova nella periferia nord della città. Tre attentatori si sono fatti esplodere nella zona dello stadio durante una partita amichevole tra Francia e Germania, causando la morte di tre persone. L'obiettivo degli attentatori, tra i quali probabilmente anche Salah Abdeslam, arrestato a Bruxelles venerdì scorso, era quello di fare una strage tra i tifosi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza