cerca CERCA
Sabato 29 Gennaio 2022
Aggiornato: 11:33
Temi caldi

Turchia: Erdogan contro Banca centrale, riduca di piu' i tassi

26 maggio 2014 | 15.53
LETTURA: 2 minuti

(Aki) - Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha criticato la decisione della Banca centrale di Ankara di tagliare i tassi di interesse soltanto dello 0,5%, dal 10% al 9,5%, considerato ancora troppo alto. La Banca centrale, nominalmente indipendente, il 22 maggio aveva abbassato il tasso di riferimento di 50 punti base, dopo averlo fatto salire al 10% a gennaio. "Mi prendere in giro?", ha detto Erdogan ai giornalisti che lo riportavano in Turchia da un viaggio in Germania.

Secondo alcuni osservatori, il primo ministro . che vorrebbe il tasso al 4,5% - starebbe tentato di influenzare le decisioni della Banca centrale, che nei mesi scorsi ha aumentato il tasso per tentare di proteggere la lira turca dalle speculazioni abbattutesi sulle valute di molti Paesi emergenti. D'accordo con Erdogan alcuni analisti del settore bancario, secondo i quali, nonostante l'aumento dei tassi, l'inflazione è rimasta al 10%.

Venerdì, intanto, Standard&Poor's aveva confermato il suo rating per la Turchia (BB+) e ha affermato che l'outlook del Paese rimane negativo. "Riteniamo che il contesto politico turco sia diventato meno prevedibile e questo potrebbe pesare sulla capacità dell'economia di resistere agli shock esterni e frenare la crescita nel lungo periodo", aveva detto l'agenzia di rating.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza