cerca CERCA
Mercoledì 08 Dicembre 2021
Aggiornato: 16:15
Temi caldi

Turchia: Erdogan contro media internazionali, spie che diffondono caos

03 giugno 2014 | 13.57
LETTURA: 2 minuti

alternate text

(Aki) - Un nuovo attacco ai media internazionali e' arrivato dal premier turco Recep Tayyip Erdogan, che li ha accusati di spionaggio e di voler diffondere il caos nel paese. "I media internazionali che sono venuti a Istanbul per trasmettere servizi provocatori ed esagerati sono rimasti a mani vuote", ha detto il premier durante una riunione con i deputati del suo partito. I suoi commenti arrivano dopo che sabato scorso un reporter della Cnn e' stato arrestato durante un collegamento in diretta da Piazza Taksim a Istanbul, dove era in corso una manifestazione per il primo anniversario delle proteste di Gezi Park.

Nel suo discorso, il premier ha definito il giornalista della Cnn Ivan Watson arrestato a Istanbul come un "lacche'" colto con "le mani nel sacco" mentre cercava di diffondere il "caos" in Turchia. La Cnn "se ne infischia di un'informazione libera, imparziale e indipendente - ha detto Erdogan - Il mandato dei suoi giornalisti e' di lavorare come spie".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza