cerca CERCA
Sabato 02 Luglio 2022
Aggiornato: 18:41
Temi caldi

Turchia: Erdogan, non saro' un presidente imparziale

08 luglio 2014 | 16.38
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Se sarà eletto capo dello stato il prossimo 10 agosto, il premier turco Recep Tayyip Erdogan non sarà un presidente imparziale. Lo ha promesso lo stesso Erdogan, dando un nuovo segnale di voler caratterizzare politicamente la figura del presidente della repubblica. "Un presidente non può essere imparziale - ha detto, citato dal sito del quotidiano Zaman - Nessun presidente in questo paese è mai stato imparziale e neanche io sarò un presidente imparziale".

Erdogan ha spiegato di voler superare l'attuale visione della presidenza come una carica 'super partes' e di voler assumere un ruolo più attivo e più incisivo nella vita dei cittadini. "Possono esserci - ha spiegato - due tipi di presidente in questo paese. Quello che si allinea con lo stato e quello che si mette dalla parte del popolo. Io non sarò un presidente imparziale, sarò il presidente del popolo, mi metterò dalla sua parte".

Sono tre i candidati alle elezioni presidenziali. Oltre a Erdogan, Ekmeleddin Ihsanoglu, candidato comune dei due principali partiti di opposizione, e il presidente del partito curdo Pace e Democrazia (Hdp), Selahattin Demirtas. Erdogan è in testa a tutti i sondaggi. Il voto si terrà il 10 agosto e l'eventuale ballottaggio il 24. Si tratta della prima elezione diretta del capo dello stato, finora eletto dal parlamento turco.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza