cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 18:00
Temi caldi

Turchia: sito pro-governo e sindaco Ankara a portavoce Usa, 'stupida bionda'

30 aprile 2015 | 13.19
LETTURA: 2 minuti

Sul Ensonhaber.com insulti a Marie Harf che criticò la Turchia per le violenze contro i manifestanti di Parco Gezi. "Avanti bionda, ora rispondi", ha commentato il sindaco riferendosi ai fatti di Baltimora. Un giornale turco filogovernativo scambia i Beatles per manifestanti di Istanbul: "Orgogliosi di non conoscerli"

alternate text
Da Twitter

"Stupida bionda". Così il sito turco filo-governativo Ensonhaber.com ha definito la portavoce del Dipartimento di Stato Marie Harf. Come se non bastasse, il sindaco di Ankara, Melih Gokcek, dello stesso partito islamico Akp al governo nel paese, ha rilanciato in un tweet l'articolo e, rivolgendosi alla Harf, ha scritto: "Avanti bionda, ora rispondi".

Ensonhaber.com, convinto sostenitore dell'Akp, ha pubblicato ieri un'immagine delle proteste di Baltimora accanto a una foto della Harf e a un titolo che recita: "Dove sei adesso stupida bionda, che accusavi la polizia turca di fare un uso eccessivo della forza?". "La polizia americana - si legge nell'articolo - si comporta con durezza contro gli attivisti di Baltimora. Ma la portavoce del Dipartimento di Stato, Marie Harf, che ha più volte criticato la Turchia durante gli incidenti di Parco Gezi (le manifestazioni antigovernative a Istanbul e in altre città nell'estate del 2013, ndr), ora se ne sta zitta".

A Gokcek, evidentemente, l'articolo è piaciuto molto e ha deciso di twittarlo, continuando a riferirsi alla Harf come "bionda". La reazione della portavoce non si è fatta attendere. "Non credo di doverli onorare di una risposta", ha detto ai giornalisti, ricordando come, al contrario dei leader turchi, il presidente Barack Obama e altri esponenti dell'amministrazione Usa abbiano affermato che sui fatti di Baltimora bisogna fare "un esame di coscienza", oltre ad aprire un'inchiesta. La risposta da Washington non ha impedito a 3.700 utenti di ritwittare il post offensivo del sindaco Gokcek e ad altri 3.600 di contrassegnarlo come preferito.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza