cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 14:43
Temi caldi

Turchia, YouTube ricorre alla Corte Costituzionale contro il blocco nel Paese

07 aprile 2014 | 12.47
LETTURA: 2 minuti

alternate text

YouTube, la nota piattaforma di video sharing, ha deciso di ricorrere alla Corte Costituzionale perché l'accesso al sito in Turchia è ancora bloccato. Lo hanno riferito i media turchi. Venerdì un tribunale di Ankara ha emesso una sentenza che ordina la revoca del divieto, in vigore dal 27 marzo. La sentenza è stata impugnata dall'ufficio della procura che ha presentato appello. Il tribunale ha quindi annullato il giudizio emesso in primo grado, sostenendo che il blocco resterà in vigore finche la piattaforma di video sharing non avrà rimosso il materiale contestato dal governo.

Il blocco a YouTube era stato deciso dopo che sul sito era stata pubblicata l'intercettazione di una conversazione riservata presso il ministero degli Esteri, in cui si discuteva di un eventuale attacco contro al Siria.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza