cerca CERCA
Sabato 04 Dicembre 2021
Aggiornato: 09:08
Temi caldi

Il caso

Tweet choc del sindacato di polizia su musulmani. E' bufera

05 giugno 2017 | 15.07
LETTURA: 2 minuti

alternate text

"Dire 'non tutti i musulmani son terroristi' è come liberare 10 leoni in città e dire: 'Tranquilli, solo 4 sbranano. Gli altri son innocui...'". Accuse di razzismo e discriminazione per il sindacato di Polizia 'Coisp - Coordinamento per l'Indipendenza Sindacale delle Forze di Polizia', per un post pubblicato nella serata di ieri su Twitter su musulmani e terrorismo, dopo l'attacco di sabato notte a Londra da parte di 3 attentatori e rivendicato dall'Is.

La frase ha infatti scatenato una vera e propria bufera sul Coisp, attaccato dalla maggior parte dei commentatori sconcertati dal post non esattamente neutrale per un sindacato di Forze dell'Ordine. "Io direi che qualcuno dovrebbe indagare su questo tweet... è indecente e vergognoso che un sindacato di polizia scriva un tweet razzista", scrive Lino. A fargli eco, Elena: "Sono veramente fomentatori di razzismo". "Per lo stesso principio quindi tutti gli italiani sono mafiosi?", chiede Pamuk, mentre Riccardo sottolinea: "E' un po' come quando si dice che non tutti i poliziotti sono come quelli della Diaz, no?".

"Quanta ignoranza, quanto razzismo. Ma siete veramente un sindacato di polizia? Imbarazzante", commenta ancora l'utente Omrltl. E mentre Giovanni attacca e commenta "ma come c... vi viene in mente di scrivere certe cose, ma soprattutto di pensarle?", il musulmano Jabir sbotta: "VERGOGNATEVI!!! Come osate dire una cosa del genere! Non siamo tutti terroristi". Intanto, però il tweet continua a campeggiare sul profilo del Coisp, e dal sindacato di Polizia per il momento non arriva ancora nessuna risposta, o delle scuse, agli utenti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza