cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 02:04
Temi caldi

Ubriaco al volante chiama l'amico in aiuto, ma è ubriaco anche lui

08 ottobre 2019 | 09.15
LETTURA: 2 minuti

E' accaduto a Pordenone. I due, ai quali è stata tolta la patente, recuperati da due donne

alternate text

Sorpreso dai carabinieri ubriaco al volante, ha chiamato un amico per farsi riaccompagnare. Trovato anche lui con un tasso alcolemico nel sangue superiore più del doppio rispetto ai limiti tollerati, non è rimasto ai militari che aspettare l'arrivo di due donne, almeno loro sobrie, che recuperassero gli amici denunciati e senza più patente. E' successo domenica sera a Sacile, in provincia di Pordenone.

Il primo ad esser fermato è un 56enne di Brugnera, fermato al volante di una Opel Crossland con un tasso alcolemico pari a 1,47 g/l; l'amico, che sperava di salvarlo alla guida di una Dacia Sandero, è un 43enne di Fiume Veneto arrivato in via della Chiesa a Prata di Pordenone un quarto d'ora dopo la chiamata davanti ai carabinieri ma poco meno ubriaco dell'altro, con un tasso alcolemico pari a 1,28 g/l. Denunciati entrambi per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche, si sono visti ritirare la patente. A salvarli due donne, sottoposte comunque ad accertamento con etilometro con esito negativo, alle quali venivano finalmente affidati i veicoli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza