cerca CERCA
Lunedì 26 Settembre 2022
Aggiornato: 11:17
Temi caldi

Uccide la moglie davanti ai figli, è caccia all'uomo in Trentino

15 marzo 2015 | 12.50
LETTURA: 2 minuti

Posti di blocco e ricerche in zone boschive per rintracciare Marco Quarta, che giovedì ha ucciso Carmela Morlino. Non si esclude che l'uomo si sia rifugiato in un casolare isolato 'preparato' prima del delitto. I bambini e i nonni sotto scorta

alternate text

Ancora nessuna traccia di Marco Quarta, il 40enne che giovedì sera ha ucciso a coltellate l’ex moglie Carmela Morlino davanti ai figli a Zivignago di Pergine, in Trentino.

Ai Carabinieri, a cui sono giunte una serie di segnalazioni della presenza dell’uomo nella zona ma nessuna che riguardi i tempi successivi al delitto, rinnovano l’appello a segnalare al 112 o al comando di Trento (tel. 0461.20.20.00) l’eventuale presenza di Quarta, alto 1 metro e 98 centimetri e di corporatura robusta, con peso oltre i 100 chilogrammi, capelli corti e castani, e della sua auto, una Dacia Duster di colore marrone.

Il presunto omicida si sarebbe allontanato con scorte di cibo, bottiglie d'acqua, coperte e abbigliamento pesante: avrebbe preparato con cura anche il grosso zaino con il quale è stato immortalato da una telecamere di sicurezza a Sant'Orsola, poco prima del delitto. Per gli investigatori, che hanno valutato con attenzione le tracce lasciate dall'uomo nel suo appartamento a Pintarei, dove viveva da quando era stato raggiunto dal divieto di avvicinamento alla casa familiare, il timore è che Quarta possa tornare per colpire i suoi figli di 4 e 7 anni che, assieme ai nonni, sono sotto scorta.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza