cerca CERCA
Venerdì 22 Gennaio 2021
Aggiornato: 00:35

Francia

Uccisa a 13 anni, il dramma di Angélique

30 aprile 2018 | 16.50
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp) - AFP
(AdnKronos)

Francia sotto choc per la tragica fine di Angélique, la ragazzina di 13 anni scomparsa mercoledì a Wambrechies, nel nord del Paese, e ritrovata morta domenica in una foresta di Quesnoy-sur-Deûle. Secondo quanto scrive 'Le Parisien' il presunto assassino di Angélique, fermato, avrebbe confessato l'omicidio.

L'uomo, un conducente di autobus di 45 anni, sposato e con due figli, ha detto di aver adescato l'adolescente a casa sua con un pretesto, di aver cercato di abusare di lei e di averla strangolata quando la 13enne ha tentato opporsi alla violenza.

Dopo l'omicidio il presunto assassino ha nascosto il corpo di Angelique nella foresta di Quesnoy-sur-Deûle coprendolo con la vegetazione prima di darsi alla fuga. Sarà ora l'autopsia, si legge su 'Le Parisien', a determinare le circostanze esatte della morte di Angelique e se la ragazza è stata violentata.

L'uomo, che conosceva la ragazzina, era già stato condannato a 9 anni di carcere nel 1996 per aver stuprato due anni prima una 13enne. Era stato rilasciato nel marzo del 2000.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza