cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 09:54
Temi caldi

Ucciso in un raid leader dell'Is in Afghanistan

08 maggio 2017 | 09.13
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Foto di repertorio (Afp) - AFP

Il leader dello Stato Islamico in Afghanistan, Abdul Hasib, è stato ucciso nel corso di un'operazione congiunta portata a termine il 27 aprile scorso contro una zona situata all'interno della provincia orientale di Nangarhar. A confermarlo a Kabul sono stati il governo afgano e le forze americane.

Stando a una dichiarazione diffusa dal palazzo presidenziale, Abdul Hasib ed un certo numero di altri comandanti dell'Is sono stati uccisi nell'operazione condotta dalle forze speciali afgane. La conferma data in tarda serata di ieri dalle forze americane in Afghanistan parla anche dell'uccisione di "diversi altri leader di spicco dell'Is" oltre a quella di 35 combattenti del gruppo.

Hasib era sospettato di aver dato personalmente l'ordine di attaccare l'8 marzo scorso un ospedale militare di Kabul in cui vennero uccise 49 persone e 76 rimasero ferite. Per il generale John Nicholson, comandante delle forze americane in Afghanistan, "l'operazione congiunta condotta con successo rappresenta un altro passo avanti nella nostra campagna" volta a sconfiggere lo Stato Islamico nel paese.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza