cerca CERCA
Mercoledì 17 Agosto 2022
Aggiornato: 16:20
Temi caldi

Ucraina, 007 Kiev: "Russia brucia i corpi a Kherson"

07 luglio 2022 | 12.12
LETTURA: 2 minuti

"Per nascondere il numero degli uccisi" denuncia il Dipartimento generale dell'intelligence ucraina

alternate text
(Afp)

"A Kherson i russi bruciano i corpi per nascondere il numero degli uccisi". Così su Telegram il Dipartimento generale dell'intelligence ucraina. "Nella periferia della città sono stati più volte visti luoghi con i resti bruciati di persone difficili da identificare - scrive l'intelligence - I corpi vengono portati con i furgoni dal carcere locale. E i russi affermano che i corpi bruciati sono la conseguenza di incendi o attacchi d'artiglieria. Su questi luoghi si sono udite delle esplosioni seguite da incendi, ma ai vigili del fuoco è stato vietato di accedere per estinguerli".

Intanto il governatore della regione ucraina di Donetsk, Pavlo Krylenko, ha sollecitato i civili a lasciare la zona in vista dell'offensiva delle forze russe. "La Russia ha reso l'intera regione di Donetsk una zona pericolosa anche per i civili. Chiedo a tutti di lasciarla. Sfollare salva la vita", ha dichiarato. Vadym Lyakh, il sindaco di Slovyansk, la città considerata il prossimo obiettivo di Mosca, ha predisposto autobus e treni, con destinazione l'Ucraina Occidentale, per i civili in fuga. Nel frattempo, i militari ucraini hanno costruito un muro difensivo lungo il fronte, a ridosso dei tre centri abitati di Siversk, Soledar e Bakhmut, dopo la caduta di Severodonetsk e Lysychansk, nella regione di Sloviansk, con l'obiettivo di fermare l'avanzata dei russi verso la zona industriale di Kramatorsk, quartier generale delle forze ucraine nel Donbass.

A causa di un attacco russo a Kramatorsk "ci sono 1 morto e 6 feriti. Sono stati danneggiati 6 edifici tra cui un grattacielo. I dati sono in via di aggiornamento. Chiedo a tutti i residenti di evacuare la città" ha ribadito Kyrylenko, governatore della regione di Donetsk.

Missili russi su due silos di grano nella regione di Odessa e sull'Isola dei Serpenti è quanto denuncia Serhii Bratchuk, portavoce dell'amministrazione della regione di Odessa, riferendo che ''notiamo che i russi vogliono distruggere il nostro grano. Sono stati distrutti 2 silos di stoccaggio grano da 35 tonnellate''. Secondo i dati preliminari, non ci sono vittime. Bratchuk riferisce inoltre che i russi ''con due razzi hanno danneggiato il ponte d'ormeggio dell'Isola dei Serpenti''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza