cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 22:02
Temi caldi

Ucraina, Biden: "Armi a Kiev finché prosegue assalto russo"

28 aprile 2022 | 17.46
LETTURA: 3 minuti

Il presidente Usa chiede al Congresso altri 33 miliardi di dollari: "Non attacchiamo la Russia, aiutiamo Kiev a difendersi dall'aggressione"

alternate text
(Afp)

"Abbiamo bisogno di questa legge per sostenere l'Ucraina nella sua lotta per la libertà: il costo di questa lotta non è a buon mercato, ma cedere all'aggressione sarebbe ancora più costoso se permetteremo che succeda". E' quanto dice il presidente americano Joe Biden annunciando di aver chiesto al Congresso di approvare un nuovo pacchetto da 33 miliardi di dollari per l'Ucraina, dei quali 20 per aiuti militari a Kiev, sottolineando che la scelta è tra affrontare questo nuovo contributo o stare a guardare i russi che "continuano le loro atrocità".

Leggi anche

I nuovi aiuti porteranno più armi, munizioni, sostegno economico e umanitario per fare in modo che "il coraggio e il sacrificio" degli ucraini abbiano "un senso e possano continuare la loro lotta". Per questo il presidente sottolinea che è "cruciale" che questi fondi vengano "approvati il più presto possibile".

"Noi non stiamo attaccando la Russia, ma stiamo aiutando l'Ucraina a difendersi dall'aggressione russa" ribadisce il presidente Usa. "Come Putin ha scelto di iniziare questa invasione brutale, potrebbe scegliere di mettervi fine, qui è la Russia l'aggressore, senza ma e senza se", aggiunge Biden, evidenziando come i soldi richiesti al Congresso serviranno per inviare altre armi pesanti a Kiev per difendersi, per inviare aiuti umanitari e sostenere l'economia, e in particolare l'agricoltura, dell'Ucraina.

"Fino a quando continueranno le atrocità e l'assalto russo noi continueremo ad inviare aiuti militari" dice il presidente americano, sottolineando "l'enorme costo umano" della continua aggressione russa: "Noi vediamo che si lasciano dietro orribili prove delle atrocità e crimini di guerra nelle aree che hanno cercato di controllare".

I 33 miliardi di dollari richiesti al Congresso serviranno ad inviare all'Ucraina "ancora più artiglieria, mezzi corazzati, sistemi anticarro e anti-aerei", sottolinea ancora in un tweet, aggiungendo che i fondi "che spero il Congresso approvi rapidamente" serviranno anche a "alla quanto mai necessaria assistenza umanitaria, cibo, acqua, medicine, riparo ed altro".

GAS RUSSIA - Nel suo discorso Biden afferma poi che lo stop forniture di gas a Polonia e Bulgaria per essersi rifiutate di pagare in rubli "conferma che per la Russia l'energia non è solo una merce ma un'arma da usare contro chi si oppone alla sua aggressione". E rimarca: "Non permetteremo che la Russia cerchi con l'intimidazione e il ricatto una via fuori dalle sanzioni".

"Non permetteremo che usi il suo petrolio e gas per evitare le conseguenze - aggiunge il presidente americano - stiamo lavorando con Paesi come Corea, Giappone, Qatar e altri per sostenere i nostri sforzi per aiutare gli alleati europei minacciati dalla Russia con il ricatto del gas, per venire incontro in altri modi alle loro necessità energetiche".

ARMI NUCLEARI - "Nessuno dovrebbe fare inutili commenti riguardo alla possibilità di usare le armi nucleari, è irresponsabile" risponde poi Biden ai giornalisti che gli chiedono delle dichiarazioni e minacce che arrivano dalla Russia che accusa gli Stati Uniti di condurre una "guerra per procura" in Ucraina.

Argomento che Biden sostiene "non essere vero" e che è solo "un riflesso" della "disperazione" di Mosca per "il fallimento" della sua strategia: "Invece di dire che gli ucraini sono in grado di resistere, devono dire che gli Usa e la Nato" sono mobilitati. Infine, a chi gli chiede se sia preoccupato che la Russia voglia allargare il conflitto, risponde: "Noi siamo preparati a qualsiasi cosa facciano".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza