cerca CERCA
Venerdì 01 Luglio 2022
Aggiornato: 16:02
Temi caldi

Draghi: "Ho chiesto a Putin pace ma ho trovato muro"

20 maggio 2022 | 10.55
LETTURA: 1 minuti

Il premier in visita in una scuola veneta: "Con Biden ho avuto più fortuna"

alternate text

La guerra Russia-Ucraina raccontata agli studenti. Mario Draghi in visita alla Scuola Dante Alighieri di Sommacampagna, nel veronese racconta i suoi tentativi di mediazione per arrivare alla pace.

Leggi anche

"A Putin ho detto: 'la chiamo per parlare di pace', e lui mi ha detto 'non è il momento' - riferisce il presidente del Consiglio -. 'La chiamo perché vorrei un cessate il fuoco', lui mi ha risposto 'non è il momento'. 'Forse i problemi li potete risolvere voi due, perché non vi parlate con Zelensky?', mi ha ancora risposto 'Non è il momento'. Ho avuto più fortuna a Washington parlando con il Presidente Biden gli ho detto che forse solo da lui Putin vuol sentire una parola e gli ho detto che telefonasse a Putin. Il suggerimento - sottolinea il premier - ha avuto più fortuna perché il giorno dopo non lui, ma il ministro della difesa americano e quello russo si sono sentiti".

"Noi italiani viviamo questa guerra di riflesso, da lontano e mi chiedo - scandisce Draghi - cosa si può fare oltre che aiutare l'amico. Quello che si deve fare è cercare la pace, fare in modo che i due smettano di sparare e comincino a parlare".

"I cittadini russi non sono colpevoli per quel che fa il loro governo. Sono come noi. Quando la guerra sarà finita dovremmo considerarli come noi, non come nemici, perché non sono loro i nemici. Dovremo ricordarcelo perché questo significa cercare pace", aggiunge.





Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza