cerca CERCA
Giovedì 11 Agosto 2022
Aggiornato: 18:29
Temi caldi

Ucraina, Johnson: "Non cedere ora, Kiev non deve accettare cattiva pace"

26 giugno 2022 | 10.27
LETTURA: 2 minuti

Il premier britannico a poche ore dal G7: "Kiev può vincere e vincerà"

alternate text
(Afp)

"Ora non è il momento di cedere sull'Ucraina". E' il monito lanciato ai microfoni della Bbc dal premier britannico Boris Johnson a poche ore dai colloqui tra i leader del G7 nello Schloss Elmau, in Germania.

Leggi anche

"Le generazioni future rimarranno impressionate e saranno ispirate dalla resistenza ucraina, veramente eroica, di fronte alla barbarie di Putin. L'Ucraina può vincere e vincerà. Ma ha bisogno del nostro sostegno per farlo", afferma Johnson che mette in guardia contro la tentazione di incoraggiare gli Ucraini ad "accontentarsi di una cattiva pace" dove vengono "invitati a rinunciare a porzioni del loro territorio in cambio di un cessate il fuoco".

Da Schloss Elmau, dove si tiene il vertice del G7 Johnson sottolinea la necessità di una continua unità in risposta alla guerra in Ucraina. "Obiettivamente, ci sarà stanchezza nelle popolazioni e nei politici", sottolinea. "Penso che la pressione e l'ansia ci siano, dobbiamo essere onesti su questo. Ma la cosa più incredibile del modo in cui l'Occidente ha risposto all'invasione dell'Ucraina da parte di Putin è stata l'unità: la Nato è rimasta solida, il G7 è stato solido e noi continuiamo ad essere solidi".

"Ma per proteggere quell'unità, per farla funzionare - aggiunge - dobbiamo avere discussioni veramente oneste sulle implicazioni di ciò che sta succedendo, le pressioni che sentono i singoli partner, che le popolazioni sentono - sia sui costi dell'energia sia sul cibo o altro"

Johnson e Macron: "Opportunità di invertire la rotta nel conflitto"

Johnson ha avuto poi un faccia a faccia con il presidente francese Emmanuel Macron a margine dei lavori del G7 nel quale Regno Unito e Francia hanno concordato di fornire maggiore sostegno all'Ucraina nella guerra con la Russia. I due leader "hanno convenuto che questo è un momento critico per il conflitto e che esiste un'opportunità di invertire il corso della guerra", ha affermato un portavoce di Downing Street.

Johnson e Macron “hanno sottolineato la necessità di sostenere l'Ucraina per rafforzarla sia nella guerra che in eventuali negoziati futuri. Il presidente Macron ha elogiato il continuo sostegno militare del primo ministro britannico all'Ucraina e i leader hanno deciso di intensificare il loro lavoro", ha affermato il portavoce.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza