cerca CERCA
Mercoledì 05 Ottobre 2022
Aggiornato: 10:40
Temi caldi

Ucraina, Kiev colpisce quartier generale Marina russa a Sebastopoli

31 luglio 2022 | 07.54
LETTURA: 2 minuti

Almeno 5 feriti, dipendenti della struttura. Russia impedisce alla Croce Rossa accesso alla prigione di Olenivka

alternate text
(Afp)

Il quartier generale della Marina russa del Mar Nero a Sebastopoli è stato colpito all'alba da un drone armato lanciato dagli ucraini. Lo afferma sul suo canale Telegram il governatore di Sebastopoli Mijail Razvozhaev, che riferisce di almeno 5 feriti, dipendenti della struttura. L'attacco cade in occasione delle celebrazioni della Giornata della Marina russa: le autorità della Crimea hanno comunicato che tutti gli eventi festivi sono stati annullati per motivi di sicurezza. "Mantenete la calma e restate a casa il più possibile", è stato l'invito formulato da Razvozhaev ai cittadini della penisola occupata nel 2014.

Leggi anche

Quello che ha colpito questa mattina il quartier generale della flotta del Mar Nero a Sebastopoli sarebbe stato "un ordigno esplosivo a bassa potenza montato su un drone fatto in casa". La comunicazione - riporta la Tass - è arrivata dal servizio stampa della flotta, che precisa come a provocare il ferimento di cinque persone sarebbero stati i frammenti di vetri delle finestre in uno dei locali.

PRIGIONE DI OLENIVKA - La Russia non ha concesso a rappresentanti della Croce Rossa l'accesso alla prigione di Olenivka, nel Donetsk, dove in un'esplosione sono rimasti uccisi oltre 50 prigionieri ucraini. "La nostra richiesta di poter incontrare i prigionieri di guerra a Olenivka non è stata accolta, concedere l'accesso alla Croce Rossa è un obbligo previsto dalla convenzione di Ginevra", denuncia la Croce Rossa su Twitter, precisando che continuerà a chiedere ai russi di poter visitare il penitenziario teatro dell'esplosione avvenuta nella notte del 29 luglio.

I russi, che accusano l'Ucraina di aver bombardato il carcere, accusa negata con forza da Kiev che invece afferma che Mosca ha provocato l'esplosione per nascondere crimini di guerra, avevano detto di aver "ufficialmente invitato" esperti dell'Onu e della Croce Rossa a visitare Olenivka, ricorda Ukrinform.

007 KIEV - Il dipartimento dell'intelligence di Kiev ha reso noto che la Russia sta ritirando le proprie forze dai villaggi di Verkhnii Tokmak e Cernihivka, nella regione di Zaporizhzhia. Il dipartimento precisa, su Telegram, che nella zona sono rimasti alcuni posti di blocco e circa 100 militari. Il ritiro è stato avviato dopo gli attacchi delle forze armate ucraine in cui sono rimasti feriti circa 40 militari russi, continua l'intelligence di Kiev, sottolineando che i russi stanno cercando di far apparire la ritirata come una rotazione di forze, ma in realtà si stanno ritirando e stanno minando le strade.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza