cerca CERCA
Domenica 29 Maggio 2022
Aggiornato: 00:31
Temi caldi

Ucraina, Luttwak: "Italia prenda una posizione o è irresponsabile"

27 gennaio 2022 | 18.13
LETTURA: 2 minuti

La crisi ucraina "rivela la debolezza dell'Occidente contro la Russia, un Paese che ha il pil dell'Italia, ma che solo con le parole spaventa e minaccia i codardi"

alternate text

La crisi ucraina "rivela la debolezza dell'Occidente contro la Russia, un Paese che ha il pil dell'Italia, ma che solo con le parole spaventa e minaccia i codardi". E' quanto afferma il politologo ed economista Usa Edward Luttwak, che in un'intervista all'Adnkronos commenta le tensioni internazionali legate al possibile intervento militare russo in Ucraina, non risparmiando pesanti critiche all'Italia, ma anche a Germania e Francia, accusando i rispettivi di governi di non fare abbastanza per difendere Kiev.

Secondo Luttwak, le forze ammassate dalla Russia al confine con l'Ucraina non sono sufficienti "per arrivare a Kiev", ma il contingente a disposizione può solo "creare tensione, mordere e fare incursioni" ma non prendere il Paese.

Quello che Luttwak tiene a evidenziare è che "l'Alleanza Atlantica si sta sfasciando" e la responsabilità ricade in primis sul governo tedesco che "non solo non partecipa al salvataggio dell'Ucraina, ma sabota gli altri che vogliono difenderla. I tedeschi stanno agendo con la tipica loro incapacità strategica".

Ma le critiche non risparmiano neanche l'Italia, di cui il politologo dice di non aver capito la posizione. "Ha 170mila soldati nelle caserme senza fare niente, per loro sarebbe un ottimo esercizio andare in Ucraina", sferza Luttwak, secondo cui "il governo italiano deve prendere una posizione di sostengo al governo ucraino altrimenti è da irresponsabili. A meno che non voglia andare con i russi come i serbi. Non ci si può limitare dire 'ci stiamo occupando dell'elezione del presidente della Repubblica', una Nazione non è come un ragazzo che se va in bici non può mangiare il gelato". E anche l'Ue, incalza, sta fallendo perché non sollecita i Paesi membri a intervenire.

"Con i tedeschi contrari, i francesi con i dubbi e gli italiani indifferenti, vuole dire che solo Stati Uniti e Gran Bretagna difendono l'Ucraina: una situazione assurda", dice Luttwak, elogiando quindi l'operato dell'Amministrazione Biden, che "sta facendo il meglio che può".

"Gli Usa stanno mandando armi e addestratori e sarebbe il momento anche che l'Italia partecipasse alla difesa con aiuti militari ovviamente", prosegue Luttwak evidenziando come le sanzioni minacciate da Biden colpirebbero duramente Mosca. "Se la Russia entra in Ucraina, non potrà più usufruire dello swift come accade all'Iran, in altre parole sarà isolata finanziariamente - conclude - questo non vuol dire che la Russia non potrà più comprare il gelato come per altri Paesi finiti sotto sanzioni, ma inizierebbe a morire economicamente".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza