cerca CERCA
Venerdì 27 Gennaio 2023
Aggiornato: 08:39
Temi caldi

Ucraina, raggiunto accordo su ispezione della Croce Rossa a convoglio di aiuti russo

16 agosto 2014 | 09.32
LETTURA: 2 minuti

La procedura è stata concordata da rappresentanti russi e ucraini. Ora serviranno garanzie di sicurezza dalle due parti perché gli aiuti umanitari possano essere portati in Ucraina orientale. Non si ferma il bagno di sangue: in tre giorni a Donetsk uccisi oltre 70 civili

alternate text
(Xinhua)

La Croce Rossa ispezionerà in territorio russo tutti i camion del convoglio umanitario inviato da Mosca verso l'Ucraina orientale. Lo ha annunciato ai giornalisti il capo della delegazione regionale del Comitato internazionale della Croce Rossa, Pascal Cuttat, citato dall'agenzia stampa russa Ria Novosti. La procedura è stata concordata da rappresentanti russi e ucraini. Ora, ha sottolineato Cuttat, serviranno garanzie di sicurezza dalle due parti perché gli aiuti umanitari possano essere portati in Ucraina orientale.

E' da giovedì che i 280 camion del convoglio russo di aiuti umanitari sono fermi vicino al confine con l'Ucraina.

La Russia aveva assicurato agli Stati Uniti che il convoglio di aiuti per l'Ucraina non è un pretesto per un intervento militare nel Paese. Lo ha riferito il Pentagono, precisando che, durante una conversazione telefonica con il segretario alla Difesa degli Stati Uniti, Chuck Hagel, il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha "garantito" che il convoglio non comprende personale militare russo.

Il presidente russo Vladimir Putin ha espresso la propria preoccupazione sulla situazione umanitaria in Ucraina nel corso di una telefonata con la cancelliera tedesca Angela Merkel. Lo riferiscono dal Cremlino, come scrive l'agenzia di stampa Ria Novosti, precisando che "sono in discussione modi per la comunità internazionale per aiutare la de-escalation della situazione in Ucraina".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza