cerca CERCA
Giovedì 08 Giugno 2023
Aggiornato: 20:04
Temi caldi

Bakhmut, esercito Ucraina avanza: "E' una svolta"

18 maggio 2023 | 07.31
LETTURA: 4 minuti

I soldati di Kiev: "Avanzamento di 2 km". Prigozhin e la Wagner ancora contro Mosca: "Non abbiamo copertura". Nuovi pesanti raid su Kiev: abbattuti 29 dei 30 missili russi lanciati

alternate text

L'esercito dell'Ucraina avanza nell'area di Bakhmut, la città fulcro della guerra con la Russia da settimane, e parla di ''una svolta''. Le truppe di Kiev, in particolare, rivendicano di aver guadagnato terreno alla periferia occidentale di Bakhmut, dove ''la terza brigata d'assalto è avanzata di duemila metri'', secondo le ultime notizie fornite da fonti militari citate dal Kiev Independent. In seguito alla ''svolta'', aggiungono, l'esercito ha guadagnato un punto d'appoggio ''per una ulteriore controffensiva''.

Leggi anche

Le news ucraine si accompagnano alle informazioni secondo cui unità regolari dell'esercito russo si sarebbero ritirate di 570 metri a nord di Bakhmut. E' quanto sostiene Yevgeny Prigozhin, capo del gruppo mercenario russo Wagner, accusando l'esercito di Mosca di ave lasciato esposti i fianchi dei suoi combattenti.

Prigozhin, che ha ripetutamente accusato i vertici militari russi di non fare abbastanza per sostenere i suoi uomini, ha chiesto al ministro della Difesa, Serguei Shoigu, e al capo di stato maggiore, Valeri Gerasimov, di fermare il ritiro. "Sfortunatamente, le unità del ministero della Difesa russo si sono ritirate fino a 570 metri a nord di Bakhmut", ha detto Prigozhin in un messaggio vocale. "Faccio appello ai vertici del ministero della Difesa pubblicamente perché le mie lettere non vengono lette", ha aggiunto Prigozhin.

"Bakhmut rimane l'epicentro delle ostilità nell'est dell'Ucraina. Le nostre unità continuano ad avanzare ai fianchi durante i combattimenti... abbiano coperto dai 150 ai 1700 metri nelle ultime 24 ore", ha detto Serhii Cherevatyi, portavoce del raggruppamento orientale delle forze ucraine, aggiungendo che ieri sono stati uccisi su questo fronte 130 soldati russi, 4 sono stati catturati e 145 feriti.

Inoltre sono stati distrutti due sistemi di artiglieria Msta, un drone Orlan-10 e dieci depositi russi. Il portavoce ha sottolineato che le forze russe continuano a cercare di conquistare Bakhmut, città che ormai hanno praticamente distrutto: vi sono stati 487 colpi di artiglieria, sei raid aerei e 25 combattimenti.

Isw: "Truppe russe perdono iniziativa a Bakhmut"

Nonostante la natura limitata dei contrattacchi dei difensori, le truppe russe stanno perdendo l'iniziativa nell'area di Bakhmut. Lo sostiene l'ultimo rapporto dell'Istituto per lo studio della guerra (ISW) sul conflitto in Ucraina. Gli analisti del think tank americano affermano che sia i funzionari ucraini che quelli russi hanno preso atto dei contrattacchi ucraini di ieri vicino a Bakhmut.

In particolare, la vice ministra della Difesa ucraina Hanna Malyar ha affermato che le truppe di Kiev stanno avanzando attorno a Bakhmut. A sua volta, il portavoce del gruppo orientale, Serhiy Cherevaty, ha affermato che i difensori sono avanzati di 500 metri in direzione Bakhmut nell'ultimo giorno e hanno continuato ad avanzare circondando l'esercito russo.

Inoltre, il ministero della Difesa russo ha dichiarato che le forze aviotrasportate russe hanno ottenuto una leggera avanzata, ma hanno riconosciuto la continuazione dei contrattacchi ucraini attorno a Bakhmut, nell'area di Bohdanivka (5 km a nord-ovest di Bakhmut) e Ivanivskyi (6 km a ovest di Bakhmut).

KIEV - Ancora pesanti bombardamenti russi su Kiev, i noni di una serie di recenti incursioni della Russia definiti "senza precedenti per potenza, intensità e varietà" dall'Amministrazione regionale della città. L'esercito ucraino ha annunciato che le sue difese aree hanno abbattuto 29 dei 30 missili da crociera russi lanciati nella notte in un attacco che ha preso di mira Kiev e altre regioni.

"Questa volta l'attacco è stato effettuato da bombardieri strategici Tu-95MS e Tu-160 della regione del Caspio, probabilmente con missili da crociera del tipo X-101/555. Dopo aver lanciato i razzi, il nemico ha schierato i suoi UAV da ricognizione sulla capitale", ha scritto su Telegram il capo dell'amministrazione militare regionale.

Un incendio è scoppiato in un'azienda nel distretto di Darnytskyi della città a causa della caduta di detriti e un'esplosione è stata registrata nel distretto di Desnyansky, secondo il sindaco di Kiev, Vitali Klitschko.

ODESSA - Una persona è stata uccisa in attacchi missilistici russi su Odessa. Lo ha riferito il portavoce dell'amministrazione militare regionale Serhiy Bratchuk su Telegram. Due persone sono rimaste ferite. “La maggior parte dei missili del nemico sono stati abbattuti sul mare dalle forze di difesa aerea. Purtroppo è stato colpito un obiettivo industriale: 1 persona è morta, due sono rimaste ferite", ha precisato Bratchuk.

PENTAGONO - Il Pentagono nel 2024 firmerà un contratto per la produzione di caccia di sesta generazione. Lo si legge in una nota del Dipartimento dell'aeronautica degli Stati Uniti che riporta dichiarazioni del suo segretario Frank Kendall. ''La piattaforma Next Generation Air Dominance Platform (Ngad) rappresenta un salto generazionale nella tecnologia rispetto agli F-22, che sostituirà'' ha detto Kendall, affermando che i nuovi caccia sono dotati di ''maggiore letalità e capacità di sopravvivere, persistere, interagire e adattarsi nel dominio aereo''. Kendall ha aggiunto che ''l'acquisizione di Ngad rafforzerà e allargherà la base industriale per fornire capacità di guerra rapide e innovative''.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza