cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 22:50
Temi caldi

Ucraina-Russia, Di Maio: "Guerra ha nome e cognome: Vladimir Putin"

27 febbraio 2022 | 21.43
LETTURA: 1 minuti

"Bravissimo a fare la vittima, ma è lui l'aggressore"

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

Ucraina-Russia, "questa guerra ha un nome e cognome: Vladimir Putin". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, secondo cui il presidente russo "è bravissimo a fare la vittima, ma nessuno lo ha aggredito, è lui l'aggressore".

"L'Ucraina è Europa, i giovani di Kiev sono come i giovani di Parigi, di Berlino, di Roma. E oggi rispetto all'atteggiamento non democratico e inaccettabile di Putin, c'è una resistenza europea, quella resistenza sta combattendo nelle strade di Kiev". "E se qualcuno pensa che questa guerra non ci riguardi - ha detto Di Maio- ricordiamoci che oggi Putin lo sta facendo con l'Ucraina, ma se non lo fermiamo, ovviamente con la diplomazia ma anche con le sanzioni, il prossimo Paese potrebbe un altro Paese dell'Europa".

I COLLOQUI - "Io auspico con tutto il cuore che i dialoghi che cominciano domani possano essere risolutivi, sono molto importanti" ha detto il ministro degli Esteri, parlando dei colloqui che dovrebbero tenersi domani in Bielorussia tra russi e ucraini. I negoziati, ha sottolineato, si possono fare "se sono reali e leali", ma da Putin sono arrivate solo "provocazioni".

RICHIESTA DI TREGUA - "Domani al Consiglio di sicurezza" rivela Di Maio "ci sarà un'importante iniziativa su una tregua umanitaria, chiediamo un cessate il fuoco per evacuare donne e bambini".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza