cerca CERCA
Domenica 24 Ottobre 2021
Aggiornato: 15:52
Temi caldi

Ucraina, un anno fa la tragedia del volo Mh17

17 luglio 2015 | 12.41
LETTURA: 3 minuti

Nuovo video con saccheggi da parte dei filorussi

alternate text
(Xinhua)

Cerimonie in diversi Paesi in ricordo delle 298 vittime del volo Mh17 della Malaysia Airlines, abbattuto da un missile terra aria lo scorso anno mentre sorvolava l'Est dell'Ucraina. Gli abitanti del villaggio vicino al luogo dell'incidente hanno organizzato una commemorazione così come in Olanda, da dove proveniva la maggioranza dei passeggeri.

Nella regione dei Paesi Bassi oggi le bandiere saranno a mezz'asta e durante un memoriale a Nieuwegeini, nella provincia di Utrecht, verranno letti ad alta voce dai loro familiari i nomi di tutte le 193 vittime del Paese. In Malesia, una cerimonia commemorativa si è invece tenuta a Kuala Lumpur l'11 luglio, perché l'anniversario del disastro coincideva con la fine del mese di digiuno musulmano del Ramadan.

Cerimonia anche a Canberra, in Australia, dove il primo ministro australiano, Tony Abbott, ha svelato nei giardini del Parlamento una targa con i nomi dei 39 passeggeri morti nel disastro aereo. Parlando all'interno della Great Hall, Abbott ha chiesto che i colpevoli vengano portati davanti alla giustizia, "lo dobbiamo ai morti e alle loro famiglie". E, riferisce l'Abc, ha invitato il presidente russo Vladimir Putin a cooperare, perché "questo aereo è stato deliberatamente abbattuto dai ribelli filorussi, probabilmente con missili forniti da Mosca".

Una tesi rafforzata da un nuovo video diffuso dal Sydney Daily Telegraph che mostra ribelli filorussi saccheggiare gli effetti personali dei passeggeri del volo abbattuto e che, secondo Abbott, mostra al di là di ogni dubbio che l'abbattimento non è stato un incidente, ma una "atrocità" intenzionale contro un aereo passeggeri indifeso. In precedenza anche il ministro degli Esteri, Julie Bishop, si è detta "disgustata" dal nuovo video, sottolineando però come le immagini confermano "le informazioni che abbiamo ricevuto 12 mesi fa, ossia che il volo della Malaysian Airlines MH17 è stato abbattuto da un missile terra-aria".

Intanto, però, è sempre giallo su chi abbia lanciato il missile, con reciproche accuse tra Kiev e Mosca. La commissione investigativa dovrebbe pubblicare il suo rapporto il prossimo ottobre, ma le autorità australiane, malesi e olandesi hanno proposto l'istituzione di un tribunale internazionale 'ad hoc' sotto l'egida dell'Onu. Una richiesta avanzata oggi anche dalla Gran Bretagna attraverso il ministro degli Esteri britannico, Philip Hammond che, in una nota, ha chiesto che "sia fatta giustizia per i morti". Mentre Putin ha bocciato la proposta definendola "prematura e controproducente".

Il presidente ucraino Petro Poroshenko è tornato ad accusare oggi i separatisti che operano nelle regioni orientali del Paese. "Le armi ad alta tecnologia con cui l'aereo è stato abbattuto possono essere finite in mano ai terroristi solo per il tramite della Russia", ha dichiarato il capo dello stato in un video diffuso oggi. Solo "per ordine diretto" dei vertici politici e militari di più alto rango del paese questo può essere stato possibile.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza