cerca CERCA
Venerdì 30 Settembre 2022
Aggiornato: 01:42
Temi caldi

Ucraina, Zelensky: "Perdiamo tra i 60 e i 100 soldati al giorno"

01 giugno 2022 | 08.09
LETTURA: 2 minuti

Il presidente ucraino sottolinea: "Non vogliamo colpire il territorio russo, vogliamo sbloccare le nostre città"

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

"Stiamo perdendo tra i 60 e i 100 soldati ogni giorno". A dichiararlo è stato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, sottolineando, in un'intervista a Newsmax, che la situazione nell'est del paese è molto difficile. Stiamo perdendo da 60 a 100 soldati ogni giorno e circa 500 feriti in combattimento", ha dichiarato Zelensky. "Attualmente, 22,5 milioni di tonnellate di grano sono bloccate dalla Russia", ha aggiunto Zelensky. "Per sbloccare il territorio con uno sbocco sul mare", "dobbiamo combattere e dobbiamo avere armi con una portata effettiva fino a 120-140 chilometri". Nell'intervista Zelensky è stato chiaro sul fatto che tali armi sarebbero state usate in Ucraina, e non sul suolo russo.

"So che alcune persone negli Stati Uniti stanno dicendo, o persone alla Casa Bianca stanno dicendo che potremmo usarle per attaccare la Russia: guardate, non abbiamo intenzione di attaccare la Russia. Non siamo interessati alla Federazione Russa, non stiamo combattendo sul loro territorio", ha detto Zelensky. “Abbiamo un conflitto sul nostro territorio. Sono venuti nel nostro paese. Vogliamo sbloccare le nostre città. A tal fine, abbiamo bisogno di munizioni che possano arrivare fino a 100 chilometri".

689 BAMBINI UCCISI O FERITI - Sono 689 i bambini ucraini uccisi o feriti dall'inizio dell'invasione russa. La denuncia arriva dalla Verkhovna Rada, il parlamento ucraino, che ha aggiornato il bilancio delle vittime tra i minori in un post su Telegram. I bambini uccisi sono 243, quelli feriti 446, ha reso noto precisando che si tratta di dati purtroppo destinati a cambiare ancora, a causa del difficile accesso ai territori ancora teatro di scontri. A Sverodonetsk, per esempio, il sindaco ha detto che non è possibile tenere conto delle vittime tra i civili in una situazione di bombardamenti ed attacchi continui contro la città.

"MORTI 30.700 SOLDATI RUSSI, DISTRUTTI 1361 TANK" - Ammonterebbero a 30.700 le perdite fra le fila russe dal giorno dell’attacco di Mosca all’Ucraina, lo scorso 24 febbraio. Lo rende noto il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, appena diffuso su Facebook, che riporta cifre che non è possibile verificare in modo indipendente.

Secondo il resoconto dei militari ucraini, a oggi le perdite russe sarebbero di circa 30.700 uomini, 1361 carri armati, 3343 mezzi corazzati, 659 sistemi d'artiglieria, 207 lanciarazzi multipli, 94 sistemi di difesa antiaerea. Stando al bollettino, che specifica che i dati sono in aggiornamento a causa degli intensi combattimenti, le forze russe avrebbero perso anche 208 aerei, 175 elicotteri, 2290 autoveicoli, 13 unità navali e 519 droni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza