cerca CERCA
Lunedì 29 Novembre 2021
Aggiornato: 15:41
Temi caldi

Ue: Cipro, metteremo veto a colloqui accessione Turchia

21 ottobre 2014 | 16.55
LETTURA: 2 minuti

Cipro intende porre il veto ai colloqui per l'accessione della Turchia all'Unione Europea, come risposta all'avvio da parte di Ankara di esplorazioni per la ricerca di gas naturale a largo della costa meridionale dell'isola. Ad annunciare il veto è stato il Consiglio nazionale cipriota, organo consultivo del presidente Nicos Anastasiades, dopo che ieri la nave turca Barbaros ha iniziato le sue esplorazioni in quella che Nicosia considera propria zona economica esclusiva.

Il Consiglio Nazionale sta valutando anche se appellarsi al Consiglio di Sicurezza dell'Onu., mentre Anastasiades solleverà la questione al Consiglio europeo di giovedì e venerdì a Bruxelles. Le esplorazioni turche si svolgono in un'area per la quale il governo di Cipro ha già concesso una licenza di prospezione al consorzio italo coreano Eni Kogas. Nicosia aveva deciso lo scorso 7 ottobre la sospensione dei colloqui di pace con i turco ciprioti dopo l'annuncio delle intenzioni di Ankara.

Cipro è divisa in due parti dal 1974, quando la Turchia invase il nord dell'isola in seguito ad un tentativo di colpo di Stato ispirato da Atene. I negoziati di pace puntano alla costituzione di una federazione fra le due comunità. A differenza del nord turco cipriota, il governo greco cipriota di Nicosia è riconosciuto internazionalmente e fa parte dell'Unione Europea.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza