cerca CERCA
Lunedì 20 Settembre 2021
Aggiornato: 23:48
Temi caldi

Ue, Conte delega Merkel per fine Consiglio Europeo

16 ottobre 2020 | 17.08
LETTURA: 1 minuti

alternate text
Foto AFP

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che oggi ha dovuto lasciare la riunione del Consiglio Europeo in anticipo per poter raggiungere Cosenza in tempo per prendere parte ai funerali della presidente della Regione Calabria Jole Santelli, ha delegato a rappresentarlo nell'ultima parte del meeting la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Nel Consiglio Europeo, se un leader deve assentarsi o non può essere presente per qualsiasi motivo, può delegare a rappresentarlo solo un altro membro del Consiglio stesso, che è composto dai capi di Stato e di governo. Anche la premier finlandese Sanna Marin, che stamani si è dovuta allontanare in anticipo per motivi precauzionali legati ad un contatto con una persona risultata positiva al Sars-CoV-2, ha delegato un collega, lo svedese Stefan Loefven.

I membri del Consiglio Europeo sono i capi di Stato e di governo dei 27 Stati membri dell'Ue, il presidente del Consiglio Europeo e il o la presidente della Commissione Europea.

Conte ha lasciato il summit quando era quasi finito e i temi di politica estera, in particolare l'Africa, la Turchia e la Bielorussia, erano già stati chiusi ed adottati.

Quando Conte se n'è andato la discussione tra i leader verteva su alcuni elementi conclusivi, non sulla Turchia, che era già stata chiusa. Il Consiglio Europeo, ha poi spiegato il presidente Charles Michel, "deplora" le "provocazioni" e le "azioni unilaterali della Turchia".

Il fatto che il premier abbia delegato Merkel a rappresentare l'Italia nell'ultima ora del Consiglio non deve stupire: in questi casi, la prassi istituzionalmente più corretta è lasciare la rappresentanza alla presidenza di turno del Consiglio Ue, che in questo semestre tocca alla Germania, e quindi alla cancelliera Merkel.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza