cerca CERCA
Sabato 25 Settembre 2021
Aggiornato: 23:38
Temi caldi

Ue: Goldman Sachs, ripresa lenta ma rischio deflazione limitato

21 novembre 2014 | 14.00
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Lo scenario economico per l'Area Euro nei prossimi trimestri è di una crescita del Pil "lenta" e "fiacca", ma alcuni dei fattori che nel 2014 hanno frenato l'economia potrebbero risultare solo "temporanei". E' quanto prevede l'outlook 2015-2018 di Goldman Sachs sull'Europa, intitolato 'Un po' meglio, ma niente di eccezionale', che sottolinea come "alcuni dei più forti venti contrari che l'Euro ha affrontato dovrebbero affievolirsi". Non è il caso dell'inflazione, che gli economisti della banca d'affari stimano rimanere "debole per un po' di tempo".

Ciò nonostante, "pensiamo che il rischio di un periodo sostenuto di deflazione nell'Area Euro sia limitato, per due ragioni: in primo luogo, riflettendo sulla rigidità strutturale del mercato del lavoro europeo e nonostante gli alti livelli di disoccupazione, le pressioni sui costi interni nell'area Euro sono compatibili con una bassa ma positiva inflazione. In secondo luogo - continua il report - le evidenze del passato suggeriscono che la deflazione sia rara e difficile tra Paesi che decidono la loro politica monetaria indipendentemente".

Goldman Sachs si aspetta che la Bce "annunci ulteriori misure nei mesi a venire, estendendo e approfondendo il programma T-Ltro e l'acquisto di covered bond e Abs già prospettato". Ad ogni modo, quanto al Qe, considerando "i costi politici" dell'operazione, gli analisti ritengono che la probabilità di attuazione del programma di acquisto di bond sovrani sia solo "una su tre".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza