cerca CERCA
Martedì 16 Agosto 2022
Aggiornato: 00:06
Temi caldi

Ue: in corso vertice ministri Esteri, posizioni diverse su sanzioni a Russia

29 agosto 2014 | 15.38
LETTURA: 2 minuti

Posizioni non dissimili ma con varie sfumature quelle pronunciate dai ministri degli Esteri dell'Unione europea, arrivati a Milano per un vertice informale, a proposito delle nuove sanzioni alla Russia che il consiglio europeo potrebbe decidere dopo l'ultimo sconfinamento delle truppe in territorio ucraino.

"Le sanzioni non servono. Putin è deciso a sacrificare la sua gente" con il blocco delle importazioni, ha detto Carl Bildt, ministro svedese, il più scettico. "Questa è la seconda invasione russa in un anno (il riferimento è probabilmente alla Crimea, ndr) e bisogna - ha aggiunto - dare supporto politico e finanziario all'Ucraina".

E' più diretto, invece, Frans Timmermans, ministro olandese, secondo cui l'Europa "prenderà presto una decisione se la Russia non cambia linea". A domanda diretta sulle sanzioni, Timmermans precisa: "Dobbiamo pensare a due cose, a come reagire subito di fronte all'acuirsi della crisi nell'Est Ucraina ma anche a quali siano le prospettive a lungo termine" per risolvere la crisi. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza